Forum Tuttoslot.it - Omologazione pulsante da Rally modificati??
    Forum Tuttoslot.it

Forum Tuttoslot.it
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    

Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota bene : Il forum "comunicazioni" è stato creato per darvi sempre un punto di riferimento per le novità e istruzioni del forum



 Tutti i Forum
 Forum Tuttoslot.it
 Forum principale
 Omologazione pulsante da Rally modificati??
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:




      Bookmark this Topic 
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 5

Giampo

Tuttoslottista DTM



Utente Valutato:
Voti:3



Inserito il - 30/01/2011 : 16:36:43  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giampo Aggiungi Giampo alla lista amici  Rispondi Quotando
Salve a tutti!
E' da un po' di tempo che ho realizzato questa modifica al pulsante, ma solo oggi ho stampato (finalmente!) anche le etichette per gli interruttori e potenziometro e volevo , diciamo, rendervi partecipi di questo mio parto...

Et voilà, il GB P01-Evo3 in tutto il suo trasparente splendore!



La base del pulsante è quella di un comune Parma Economy 45Ohm, con il tempo (e per sfizio) l'ho dotato dei gusci trasparenti della MB Slot.









Le caratteristiche sono praticamente quelle base di altri pulsanti blasonati in commercio, ovvero freno regolabile tramite potenziometro da 10Ohm 5W ed escludibile con un mini-interruttore a leva (100% freno), inoltre offre la possibilità di selezionare siori e siore, non due, non tre, ma bensì QUATTRO valori di resistenza/sensibilità!! Il tutto tramite un comodo e pratico interruttore multiposizione che permette di regolare la sensibilità a 45, 35, 25 o 15 Ohm.
Ok, ok, niente di nuovo sotto il sole, ma permettetemi almeno il vanto di aver fatto un bell'oggettino...

Di seguito una bella foto di famiglia con le precedenti Evoluzioni del GB P01:



Da sinistra il prototipo GB P01 (di cui rimangono solo le spogle mortali, in quanto tutta la parte meccanica e quella elettrica sono finite nell'Evo3), al centro il GB P01-Evo2 attualmente in possesso del buon Blancorojo.

Attualmente questo pulsante è utilizzabile nei campionati Rally dello Slot Club Costa Etrusca, ma quello che mi chiedo è se un pulsante simile, in tutta la sua trasparenza, non sia utilizzabile in un qualsiasi evento Rally ANSI o simile?
Se proprio non si vuole lasciare la possibilità di regolare la sensibilità del pulsante tramite potenziometro, è così deleterio permettere almento 4 regolazioni fisse come ho adottato su questo pulsante?
Ma soprattutto, perchè si deve vietare a chi ne è capace di costruirsi o adattarsi un pulsante pur rimanendo entro determinati parametri costruttivi?

Un ringraziamento và sicuramente al grandissimo Renatone che è stato il mio guru tecnico, questo pulsante è nato nella mia testa durante la magnifica chiaccherata che abbiamo fatto durante la cena in occasione della Coppa Italia Rallyslot/lo Slot dei Traversi che abbiamo disputato qui a Piombino lo scorso anno e che ci apprestiamo a praparare per il prossimo 30 Aprile/1 Maggio.






 Firma di Giampo 

www.slotcostaetrusca.it

Meglio un traverso oggi, che un dritto domani!

 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Piombino  ~  Messaggi: 86  ~  Membro dal: 13/11/2008  ~  Ultima visita: 03/05/2018

Animal Slot

Tuttoslottista Legend



Utente Valutato
Voti: 3



Inserito il - 30/01/2011 : 17:37:22  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Animal Slot Aggiungi Animal Slot alla lista amici  Rispondi Quotando
Bravissimo!!!ti faccio i miei complimenti!!!
...fosse per me ti farei correre in qualsiasi campionato con questo pulsante!!!






  Firma di Animal Slot 


..sono perfettamente d'accordo a metà...

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Sondrio  ~ Città: Caiolo  ~  Messaggi: 1650  ~  Membro dal: 01/08/2008  ~  Ultima visita: 18/10/2018 Torna all'inizio della Pagina

amministratore

Forum Admin




Utente Valutato
Voti: 25



Inserito il - 30/01/2011 : 19:15:16  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di amministratore Aggiungi amministratore alla lista amici  Rispondi Quotando
ecco, proprio lì non potrai gareggiare col tuo pulsante, proprio perchè l'andamento generale è quello di ammettere alla gara pulsanti in commercio e non modificati. Sarà fatta una lista di pulsanti ammessi alla gara per evitare problemi dell'ultimo momento.
Per i geniacci dell'elettronica applicata restano sempre valide le competizioni nei rispettivi clubs, laddove permesso.
Ad ogni modo anche lo scorso anno, proprio renatone si vide negare il permesso di correre col proprio pulsante, nonostante abbia avuto più o meno la stessa morfologia del tuo






  Firma di amministratore 
www.tuttoslot.it/noleggi
https://bistbox.tuttoslot.it

 Regione Umbria  ~ Prov.: Perugia  ~ Città: Magione  ~  Messaggi: 7555  ~  Membro dal: 08/03/2006  ~  Ultima visita: 16/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Renatone

Nuovo Tuttoslottista


Utente Valutato
Voti: 54



Inserito il - 30/01/2011 : 20:13:41  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Renatone Aggiungi Renatone alla lista amici  Rispondi Quotando
GRANDE!!! Proprio un bel lavoro.
Vedo che alla fine, dopo che vi è stata negata la possibilità di utilizzare le precedenti evoluzioni del tuo pulsante data la mancanza di trasparenza che non permetteva di vedere cosa c'era dentro la scatola che contiene i componenti, ora hai deciso di rendere visibile il contenuto della modifica che hai apportato al pulsante.
Sulla possibilità di poter usare o meno un pulsante autocostruito o automodificato con me sfondi ben più di una porta aperta, ma come ben sai nelle gare ci si deve adattare a quelli che sono i regolamenti imposti dalle varie organizzazioni.
A tal proposito confermo quanto ha scritto Massimo: per poter utilizzare il mio pulsante dotato solo della regolazione del freno e della sensibilità (con potenziometro) lo scorso anno ho dovuto dissaldare il filo che andava al potenziometro della regolazione della sensibilità ed utilizzarlo come un comune pulsante a resistenza fissa da 45 ohm dotato della sola regolazione del freno.

Ciao da Renato






 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Ariccia  ~  Messaggi: 26  ~  Membro dal: 02/01/2008  ~  Ultima visita: 05/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Giampo

Tuttoslottista DTM



Utente Valutato
Voti: 3



Inserito il - 30/01/2011 : 20:44:40  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giampo Aggiungi Giampo alla lista amici  Rispondi Quotando
amministratore ha scritto:

ecco, proprio lì non potrai gareggiare col tuo pulsante, proprio perchè l'andamento generale è quello di ammettere alla gara pulsanti in commercio e non modificati.


E spendere tre volte tanto ed avere le stesse identiche prestazioni...
Vabbè, mi par d'intendere che la mia sia una causa persa...

Siete solo invidiosi che ci ho il pulsante figo, io!






  Firma di Giampo 

www.slotcostaetrusca.it

Meglio un traverso oggi, che un dritto domani!

 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Piombino  ~  Messaggi: 86  ~  Membro dal: 13/11/2008  ~  Ultima visita: 03/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

amministratore

Forum Admin




Utente Valutato
Voti: 25



Inserito il - 30/01/2011 : 21:07:25  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di amministratore Aggiungi amministratore alla lista amici  Rispondi Quotando
E spendere tre volte tanto ed avere le stesse identiche prestazioni...
Vabbè, mi par d'intendere che la mia sia una causa persa...

dipendesse da me ammetterei solo i pulsanti assolutamente privi di regolazioni.
Il mio modo di intendere le competizioni Rally, che poi è la semplice condivisione di quanto pensano gli esperti rallysti biellesi ed aostani, è sempre rivolta a far emergere il pilota piuttosto che il mezzo meccanico. Permettere troppe regolazioni ai pulsanti farebbe perdere di vista il purismo della categoria e consegnerbbe all'elettronica il controllo di una macchina in condizioni di scarsa aderenza.
Ma queste sono discussioni fatte e rifatte in questo forum e che animeranno sempre altre discussioni perchè sono il punto di incontro tra chi, competente tecnicamente, può costruirsi o modificarsi pulsanti per conto proprio senza spendere alcunchè e chi, invece, sarebbe costretto a spendere il doppio dei soldi per farsi modificare un pulsante.
Personalmente, in una ipotetica situazione di omologazioni nazionali, darei facoltà a chiunque di costruire un proprio pulsante e di farselo omologare, ma solo se questi sia in grado fiscalmente e tecnicamente di poterli mettere in commercio.






  Firma di amministratore 
www.tuttoslot.it/noleggi
https://bistbox.tuttoslot.it

 Regione Umbria  ~ Prov.: Perugia  ~ Città: Magione  ~  Messaggi: 7555  ~  Membro dal: 08/03/2006  ~  Ultima visita: 16/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Renatone

Nuovo Tuttoslottista


Utente Valutato
Voti: 54



Inserito il - 30/01/2011 : 21:10:39  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Renatone Aggiungi Renatone alla lista amici  Rispondi Quotando
Fammi capire una cosa Massimo: quindi non saranno ammessi neanche i pulsanti Parma o similari ai queli è stata montata la sola regolazione del freno?
Grazie.

Ciao da Renato






 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Ariccia  ~  Messaggi: 26  ~  Membro dal: 02/01/2008  ~  Ultima visita: 05/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

amministratore

Forum Admin




Utente Valutato
Voti: 25



Inserito il - 30/01/2011 : 21:15:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di amministratore Aggiungi amministratore alla lista amici  Rispondi Quotando
per questo stiamo lavorando insieme alla C.T. per fissare bene i paletti ed il regolamento della Coppa Italia rispecchierà quello nazionale.





  Firma di amministratore 
www.tuttoslot.it/noleggi
https://bistbox.tuttoslot.it

 Regione Umbria  ~ Prov.: Perugia  ~ Città: Magione  ~  Messaggi: 7555  ~  Membro dal: 08/03/2006  ~  Ultima visita: 16/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Astrax

Tuttoslottista GT



Utente Valutato
Voti: 10



Inserito il - 30/01/2011 : 21:23:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Astrax Aggiungi Astrax alla lista amici  Rispondi Quotando
Questa è la solita sterile discussione ...., comunque complimenti a Giampo per il lavoro, io, preferisco i potenziometri perchè sono più versatili ed è più facile adattare il pulsante alla macchina, l'elettonica nei rally lascamola perdere e comunque sarebbe il caso di copiare i nostri cugini Spagnoli!

Marco






  Firma di Astrax 

Slot non per gioco ma per passione!

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Cantalupa  ~  Messaggi: 539  ~  Membro dal: 04/04/2008  ~  Ultima visita: 17/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Giampo

Tuttoslottista DTM



Utente Valutato
Voti: 3



Inserito il - 30/01/2011 : 21:36:22  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giampo Aggiungi Giampo alla lista amici  Rispondi Quotando
Scusa Massimo, fammi fare due conti:

Usualmente nei rally vengono utilizzati due pulsanti "blasonati" che chiameremo A e B.
Del pulsante A mi piace la resistenza, la possibilità di avere due valori di resistenza ed il grilletto ma non il freno, del pulsante B mi piace il freno e la possibilità di escluderlo ma non il grilletto e non mi dà la possibilità di utilizzare la doppia resistenza.
Questi pulsanti vengono accettati in TUTTE le competizioni rally.
Però perchè io non posso avere il freno di B su A?

Il pulsante di base mi è costato 20€, ed è la stessa meccanica e resistenza del pulsante A. Uguale. Lo sanno TUTTI.
Potenziometro, interruttore multiposizione, mini-interruttore e 3 resistenze li ho pagati si e no 7€ in totale. Lasciamo perdere il costo della viteria, del pezzettino di multiforo e di quello di poliver che sono avanzi ed hanno un costo irrisorio.
Ammettiamo che voglia avere solo due regolazioni di resistenza come il pulsante A (giusto per essere in linea e non "esagerare" con le regolazioni) il costo del materiale diciamo che si abbassa a 5€.
Un'oretta di lavoro e per la modica cifra di 25€ ottengo un pulsante IN TUTTO E PER TUTTO di prestazioni identiche ad A e B, che costano dai 60 ai 69€.
E io devo mettere sù la partita IVA per poterlo usare?
Suvvia...


Ah, e per la cronaca nel pulsante non vi è nessun elemento elettronico attivo, solamente interruttori e resistenze passive...






Modificato da - Giampo in data 30/01/2011 21:38:27

  Firma di Giampo 

www.slotcostaetrusca.it

Meglio un traverso oggi, che un dritto domani!

 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Piombino  ~  Messaggi: 86  ~  Membro dal: 13/11/2008  ~  Ultima visita: 03/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

amministratore

Forum Admin




Utente Valutato
Voti: 25



Inserito il - 30/01/2011 : 23:01:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di amministratore Aggiungi amministratore alla lista amici  Rispondi Quotando
La discussione rispecchia le precedenti, basta cercarle nel forum. Stavolta è Giampo le altre volte erano altri, ma la sostanza non cambia.
Chi ha la competenza tecnica di "aggiustrasi" un pulsante a seconda delle loro preferenze è sempre dalla parte di chi viene trattato ingiustamente, mentre chi cerca di creare un'equità per tutti, fa la parte del despota.
Prova a guardare la stessa tua risposta dalla parte di chi è un comune mortale e non ha competenze elettriche/elettroniche:
compra il pulsante A e spende altri 25/30 euro per farsi modificare il pulsante e renderlo simile ad A e B.
Altra cosa: chi mi dice poi che chi ci ha messo le mani non abbia "pastrocchiato" e realizzato qualcosa di illegale?
già qualcuno ha sospetti sui pulsanti parma ai quali è semplicemente stato staccato il freno, figuriamoci su simili modifiche...
E io devo mettere sù la partita IVA per poterlo usare?

se vogliamo che lo slot in Italia diventi un qualcosa di assolutamente legale, direi che il minimo che si possa fare è che chi costruisce e vende a terzi debba come minimo essere in regola con le Leggi dello Stato e pagare le tasse.






  Firma di amministratore 
www.tuttoslot.it/noleggi
https://bistbox.tuttoslot.it

 Regione Umbria  ~ Prov.: Perugia  ~ Città: Magione  ~  Messaggi: 7555  ~  Membro dal: 08/03/2006  ~  Ultima visita: 16/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Giampo

Tuttoslottista DTM



Utente Valutato
Voti: 3



Inserito il - 31/01/2011 : 00:27:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giampo Aggiungi Giampo alla lista amici  Rispondi Quotando
Ok, chiudiamo qui la discussione, mi pare che se io cerco di costruire un pulsante PER ESCLUSIVO USO PERSONALE sono una sorta di criminale-baro-scorretto-avanzodigalera.
Per la cronaca, per il pulsante che ho modificato a Blancorojo non mi sono MAI sognato di chiedere neanche un centesimo.
Ci vediamo a maggio.






  Firma di Giampo 

www.slotcostaetrusca.it

Meglio un traverso oggi, che un dritto domani!

 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Piombino  ~  Messaggi: 86  ~  Membro dal: 13/11/2008  ~  Ultima visita: 03/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

Cross

Tuttoslottista F1


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 31/01/2011 : 08:21:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Cross Aggiungi Cross alla lista amici  Rispondi Quotando
Ciao Biancorojo,
hai tutta la mia comprensione.
Purtroppo, la logica ed il buonsenso, cozzano contro un muro di gomma....


Cross






  Firma di Cross 
Maurizio

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Pinerolo  ~  Messaggi: 246  ~  Membro dal: 20/02/2009  ~  Ultima visita: 24/07/2019 Torna all'inizio della Pagina

amministratore

Forum Admin




Utente Valutato
Voti: 25



Inserito il - 31/01/2011 : 09:36:02  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di amministratore Aggiungi amministratore alla lista amici  Rispondi Quotando
Ok, chiudiamo qui la discussione, mi pare che se io cerco di costruire un pulsante PER ESCLUSIVO USO PERSONALE sono una sorta di criminale-baro-scorretto-avanzodigalera.


A volte per esporre i propri pensieri e dare forza alle proprie opinioni si dimentica a chi ci si rivolge.
Ci conosciamo da due anni, abbiamo lavorato a fianco per la realizzazione delle piste della Coppa Italia e dell'Expo di Venturina e abbiamo sempre riso e scherzato per ogni cosa. Ora, per una semplice divegenza di opinioni pensi che io ti possa dare del "criminale-baro-scorretto-avanzodigalera".
Credo che rileggendo bene quanto ho scritto tu possa capire meglio il senso delle parole. Non voglio credere che la persona che ho conosciuto possa arrivare a tanto.






  Firma di amministratore 
www.tuttoslot.it/noleggi
https://bistbox.tuttoslot.it

 Regione Umbria  ~ Prov.: Perugia  ~ Città: Magione  ~  Messaggi: 7555  ~  Membro dal: 08/03/2006  ~  Ultima visita: 16/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

amministratore

Forum Admin




Utente Valutato
Voti: 25



Inserito il - 31/01/2011 : 09:47:57  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di amministratore Aggiungi amministratore alla lista amici  Rispondi Quotando
Purtroppo, la logica ed il buonsenso, cozzano contro un muro di gomma....


Secondo te quale sarebbe la logica e il buon senso?
e quale sarebbe il muro di gomma?

Facile scrivere simili parole, ma poi si è in grado di prendersi la responsabilità di FARE?
e se potessi decidere tu e dovessi essere responsabile di una grande competizione nazionale o meglio dei regolamenti nazionali, come ti comporteresti di fronte a piloti che pretendono giustamente garanzie in merito a parità tecniche?






  Firma di amministratore 
www.tuttoslot.it/noleggi
https://bistbox.tuttoslot.it

 Regione Umbria  ~ Prov.: Perugia  ~ Città: Magione  ~  Messaggi: 7555  ~  Membro dal: 08/03/2006  ~  Ultima visita: 16/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Giampo

Tuttoslottista DTM



Utente Valutato
Voti: 3



Inserito il - 31/01/2011 : 10:25:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giampo Aggiungi Giampo alla lista amici  Rispondi Quotando
amministratore ha scritto:

e se potessi decidere tu e dovessi essere responsabile di una grande competizione nazionale o meglio dei regolamenti nazionali, come ti comporteresti di fronte a piloti che pretendono giustamente garanzie in merito a parità tecniche?



A mio avviso la faccenda è facilmente risolvibile: in fase di verifica delle macchine ci si affida a qualcuno di comprovata capacità tecnica per le verifiche dei pulsanti, quindi saranno presenti un commissario per le auto e uno per i pulsanti che verificano in contemporanea, giusto per non perdere tempo.

In fase di regolamento si può specificare per i pulsanti quanto segue (è un estratto dal regolamento rally che usiamo al Costa Etrusca):
Ciascun pilota può utilizzare il proprio pulsante o uno messo a disposizione dall’organizzazione dell’evento.
Sono utilizzabili esclusivamente pulsanti analogici passivi, con al massimo la regolazione della resistenza e/o del freno.
Per pulsante analogico passivo si intende un pulsante privo di componentistica elettronica attiva (chip, transistor o simili) che impedisca, in caso di inversione di polarità sulla presa magic, di funzionare.
A tal fine sono consentiti pulsanti dotati esclusivamente di resistenze, interruttori (anche multiposizione) e/o potenziometri.
I potenziometri possono essere utilizzati esclusivamente per effettuare la regolazione della frenata e non quella della
sensibilità (resistenza).
In ogni caso il pulsante non può erogare in uscita una tensione più alta di quella in ingresso.


Il pilota si presenta in verifica con macchina e pulsante aperti, il commissario addetto alle verifiche pulsanti controlla la componentistica (anche per i pulsanti blasonati, tutti, perchè volendo si può trovare il modo di truccare persino un Polistil...), volendo si può costruire una "scatoletta" che verifichi tensione in entrata e tensione in uscita e che permetta di verificare se invertendo la polarità il pulsante funziona ugualmente. Se non funziona con polarità invertita allora c'è sicuramente una componente elettronica attiva.
Il pilota richiude il pulsante sotto gli occhi del commissario e quest'ultimo ci attacca sopra un bell'adesivo a mò di sigillo sopra i due gusci.

Chiaro, pulito, cristallino. E neanche troppo complicato.

Massimo, riparliamone con calma davanti ad una pizza và...






Modificato da - Giampo in data 31/01/2011 10:27:07

  Firma di Giampo 

www.slotcostaetrusca.it

Meglio un traverso oggi, che un dritto domani!

 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Piombino  ~  Messaggi: 86  ~  Membro dal: 13/11/2008  ~  Ultima visita: 03/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

Renatone

Nuovo Tuttoslottista


Utente Valutato
Voti: 54



Inserito il - 31/01/2011 : 11:04:47  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Renatone Aggiungi Renatone alla lista amici  Rispondi Quotando
Lungi da me voler alimentare inutili e sterili polemiche, vorrei solo esprimere il mio pensiero, giusto o sbagliato che sia.

Se un pilota A possiede un pulsante, ad esempio, un NSR 2207, ovvero un Parma Economy al quale è stato montato un sistema di regolazione del freno (con transistor) ed una resistenza in parallelo a quella del pulsante dotata di un interruttore per permettere di avere due diversi valori della resistenza del pulsante ed un'altro pilota B possiede un Parma Economy (o similare) al quale ha montato da se (o se lo è fatto montare da qualcuno di sua fiducia) lo stesso sistema di regolazione della frenata o un'altro equivalente (solo potenziometro) e lo stesso sistema di variazione del valore della resistenza del pulsante ci troveremmo ad avere di fronte due pulsanti praticamente identici ed aventi le stesse prestazioni.
Con le limitazioni che si vorrebbero introdurre
amministratore ha scritto:

..........l'andamento generale è quello di ammettere alla gara pulsanti in commercio e non modificati..........

il pilota B si troverebbe costretto a spendere una 60ina di euro per acquistare un pulsante identico a quello che già possiede e questo solo perchè quello già in suo possesso non è in commercio, ma è dotato di una modifica artigianale identica in tutto e per tutto a quella installata sul pulsante che dovrebbe acquistare.

Ripeto: questa non vuole assolutamente essere una polemica, ma sinceramente la possibilità sopra esposta mi sembra un po' un controsenso.
A questo punto mi sembrerebbe più opportuno suggerire di dotare ogni pista di un pulsante fornito dall'organizzazione in modo che i partecipanti debbano necessariamente utilizzare lo stesso pulsante uguale per tutti e lasciare a casa il proprio.
Questo sistema è stato adottato nell'unica (sigh) gara Rally che abbiamo disputato allo Slot Club Arci dove, per di più, ogni pilota ha anche corso con le stesse macchine (fornite da me come il pulsante), ma questo solo perchè la gara non era in calendario ed è stata organizzata "al volo".

Ciao da Renato






 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Ariccia  ~  Messaggi: 26  ~  Membro dal: 02/01/2008  ~  Ultima visita: 05/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

UDoKuoio

Amministratore




Utente Valutato
Voti: 16



Inserito il - 31/01/2011 : 12:06:31  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di UDoKuoio Aggiungi UDoKuoio alla lista amici  Rispondi Quotando
Prima di tutto - rimanendo in topic - complimenti per la realizzazione e per la passione. Anche gli adesivi danno quel "tocco in piu'" che non guasta.

Per quanto riguarda l'off-topic, con i miei trascorsi (e quasi dimenticati) di elettronica, mi permetto di aggiungere una considerazione.
Se e' vero che l'obbligo di usare pulsanti commercializzati ha come ragion d'essere l'evitare di avere in pista "sconosciuti ed oscuri marchingegni", e' anche vero che grazie a questi ultimi, pur se del tutto uguali ai pulsanti consentiti, si obbligherebbero gli slot club a:
1) avere una minima formazione di elettronica per capire cosa si ha davanti;
2) smontare OGNI VOLTA tutti i pulsanti (anche quelli commercializzati) per verificarne l'interno dagli addetti formati al punti 1). Un semplice test di inversione di polarita' puo' non essere sufficiente e, se ammessi i pulsanti con transistor, addirittura sbagliato.
3) mettere anche i pulsanti in "parco chiuso" per non poterli modificare successivamente.

Alla fine il pulsante viene trattato alla stregua della vettura, solo che per quest'ultima e' piu' difficile riprodurne un pezzo artigianalmente.
Buona l'idea di Renatone di avere i pulsanti forniti ma dubito incontri i favori di molti club e piloti.

In definitiva, cosa che ho notato da tanti anni di agonismo online: o liberalizzi (quasi) tutto o vieti (quasi) tutto. In mezzo ci sono solo i "se" e i "ma".






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Brescia  ~  Messaggi: 3409  ~  Membro dal: 02/06/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

blancorojo

Tuttoslottista F1



Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 31/01/2011 : 13:04:41  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di blancorojo Aggiungi blancorojo alla lista amici  Rispondi Quotando
Mi inserisco in questa discussione iniziando con fare i complimenti al Giampo per il bel lavoro svolto e per l'ottima funzionalità del pulsante in mio possesso.
Poi mi sento in dovere di dire la mia in merito alle omologazioni dei pulsanti per le gare rally. Non è tantissimo che partecipo ad eventi ufficiali ma negli ultimi anni ho avuto il piacere di partecipare a due edizioni dei campionati italiani ANSI (Verona e Biella) ed alla Coppa Italia di Piombino, tutti eventi bellissimi e dove aleggiava sempre il "problema" omologa pulsanti.
Nel dettaglio:
A Verona hanno partecipato tranquillamente dei pulsanti autocostruiti (mi ricordo che vi era un signore simpaticissimo con un pulsante a pollice di sicuro non di natura commerciale) che ha preso parte senza intoppi a tutte le PS

A Biella vi erano diversi pulsanti con le levette "non di serie". Non faccio insinuazioni ma solo cerco di interpretare il regolamento senza polemiche, ma se io ho un NSR e decido che ha il manettino di regolazione della resistenza in posizione posteriore alta e lo sposto perchè mi sta più comodo in posizione anteriore, quel pulsante non è più omologabile (perchè non più di serie). O sbaglio? Se così non fosse sarei comunque costretto alla apertura dei pulsati ed alla verifica che lo spostamento sia stato solo di posizione. giusto?

A Piombino ricordo il caso di Renato.

Io sono solito non eccepire di fronte alle regole ma credo che le regole debbano essere chiaramente "indiscutibili". Nel nostro caso l'unico modo per cui ciò avvenga in un evento ufficiale può essere solo il pulsante fornito dall'organizzazione e fisso in corsia.

In questo modo come dice il nostro Amministratore, non che buon amico Massimo, si darebbe evidenza alle sole qualità del pilota e si porrebbe fine ad una polemica infinita.

Per il resto ogni club è libero di fare come meglio crede e ritengo che il regolamento adottato dallo Slot Club Costa Etrusca sia oltremodo valido in tal senso.

Un caro saluto a tutti.

Moreno






 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Campiglia Marittima  ~  Messaggi: 298  ~  Membro dal: 27/11/2008  ~  Ultima visita: 08/01/2015 Torna all'inizio della Pagina

Astrax

Tuttoslottista GT



Utente Valutato
Voti: 10



Inserito il - 31/01/2011 : 13:34:39  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Astrax Aggiungi Astrax alla lista amici  Rispondi Quotando
Allora ..., parliamo un pò di tecnica applicata ai pulsanti, se partimao dal presupposto che si vogliona escludere gli elettronici dovrebbe bastare un'inversione di polarità per identificarli, poi, occorre vitare i pulsanti NSR in quanto come ha giustamente detto Renatone hanno "sistema di regolazione del freno (con transistor)" e quindi elettronico ed in più se si escludono i sistemi con la regolazione della sensibilità allora sempre l'NSR rientra tra questi perchè avere una restenza in parallelo oltre a cambialre il valore di resistenza base altera la curva di erogazione ne più e ne meno di un potenziometro col il solo limite di essere fissa, il bel pulsante proposto da Giampo con la possibilità di selezionare 4 diversi tipi di resistenza immagini che lavori anche lui con più resistenze in parallelo e alla fine è come se avesse un potenziometro limitato a 4 posizioni ..., quindi tendenzialmente ci rimangono solo il pulsante Parma e l'MB (non tengo conto di pulsanti a mio parere di livello inferiore), ora, nei rally avere l'esclusione/regolazione del freno aiuta molto ma ad esempio è conveniente sostituire il potenziometro da 10hom con uno di resistenza maggiore (per le vetture SCX ad esempio).

Per evitare discussioni una soluzione potrebbe essere che i pulsanti siano forniti ma questo vuol dire generare una sorta di rulette russa in quanto a mio parere ogni macchina per rendere al meglio deve avere il pulsante giusto, queto dovrebbe comportare che a disposizione devono esserci un tot di pulsanti in modo da coprire un buon range di valori di resistenza, poi ad esempio io sono abituato ad usare molle molto morbide cosa che i pulsanti commerciali standard non hanno.

Oppure permettere di usare un qualunque pulsante (anche autocostruito) escludendo gli elettronici, si semplifica la vita a tutti e in questo modo si fa si che le macchine che normalmente vengono considerate non performanti in alcuni casi tornino ad essere competitive.

Vi faccio ancora un esempio, al club da noi (non nel rally) vi è un pilota (di cui non faccio il nome) che usa ancora i pulsanti a pollice e a parità di mezzo stà davanti ad altri con nomi blasonati quanto il suo che usano savatteri/stealt ecc. Alla fine quello che conta è il dito! ovviamente più si scende di livello e più il pulsante aiuta.

Un'ultima domanda ... ma in spagna dove lo slot è ai massimi livelli che limiti hanno ai pulsanti?






  Firma di Astrax 

Slot non per gioco ma per passione!

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Cantalupa  ~  Messaggi: 539  ~  Membro dal: 04/04/2008  ~  Ultima visita: 17/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Giampo

Tuttoslottista DTM



Utente Valutato
Voti: 3



Inserito il - 31/01/2011 : 14:10:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giampo Aggiungi Giampo alla lista amici  Rispondi Quotando
Un paio di risposte:

@UDoKuoio:
1)a parer mio in un club ci deve essere per forza qualcuno che si occupa del comparto tecnico del club, sia per la normale gestione del club per garantire equità durante le gare tra soci, sia e soprattutto nel caso abbia intenzione di ospitare gare ospitanti altri club o esterni. Sia perchè serve sempre qualcuno che risolva i piccoli problemi tecnici...

2)per aprire un pulsante basta allentare 3 viti, se vengono fatte le verifiche alle macchine non vedo perchè non debbano essere fatte anche ai pulsanti nonostante "appaiano" di serie. Per come la vedo io, che sono un neofita di elettrotecnica ma sò distinguere tra una resistenza e un transistor, dentro al manico di un Parma o di un NSR c'è così tanto spazio che un'esperto elettronico ci può infilare anche una macchina da caffè... i gusci sono di colore scuro e non si nota niente...
In effetti invertire la polarità potrebbe bruciare il transistor del freno di un NSR, ma... ehi, ma l'elettronica non era vietata? Che grazioso non sense...

3)Bah, credo che basti mettere un "sigillo" (un adesivo o simile) sopra i due gusci, o perchè no, gestire anche quelli in parco chiuso...

@Blancorojo:
Vero, io ho partecipato ad un'evento in meno, ma non ho notato nessun controllo preventivo dei pulsanti.
Alla Coppa Italia ci sono state solo segnalazioni in corso di gara come quella del pulsante di Renatone o quella, a mio avviso ancor meno piacevole, fatta al buon Sovani che quando in qualifica per l'Ice Cup ha stampato un tempone si è visto requisire e verificare il pulsante (un banalissimo Parma modificato con le regolazioni classiche da rally), salvo poi confermarne la regolarità ed il buon dito del nostro.
Ad un'altro evento ho portato io stesso il pulsante (quello viola con il "cassettone") alla CT affinche lo verificassero, e nonostante sia stato riconosciuto prestazionalmente uguale-identico-spiccicato ai pulsanti in commercio mi è stato "consigliato" di non usarlo. Ho girato con un NSR fornito dalla CT, salvo poi vedere alle PS vari pulsanti con manettini modificati o comunque non di serie.
Il discorso del pulsante unico fornito fisso in PS mi scatena un'urticaria indicibile...
Se si seguisse lo stesso principio allora si dovrebbe fornire anche la macchina unica in PS, e corriamo tutti un bel monomarca monomodello...

@Astrax
Si, il pulsante lavora con 3 resistenze da 2W in parallelo al reostato principale (sono quelle saldate sul pezzetto di millefori piazzato tra i due pomelli)






  Firma di Giampo 

www.slotcostaetrusca.it

Meglio un traverso oggi, che un dritto domani!

 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Piombino  ~  Messaggi: 86  ~  Membro dal: 13/11/2008  ~  Ultima visita: 03/05/2018 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
      Bookmark this Topic 
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,93 secondi.

 

 

Questo sito utilizza solo cookie TECNICI e pertanto non effettuano alcuna tracciatura dell'utente.
I cookie TECNICI, sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.
Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di inserimento post o login, per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

Visualizza l'informativa

 

 

Search Engine Optimization