Forum Tuttoslot.it - PROVIAMO LA LOLA ASTON MARTIN SLOT.IT
    Forum Tuttoslot.it

Forum Tuttoslot.it
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    

Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota bene : Utilizza la funzione "Cerca" nel forum



 Tutti i Forum
 Forum Tuttoslot.it
 Testati da Voi e da Noi
 PROVIAMO LA LOLA ASTON MARTIN SLOT.IT
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:




      Bookmark this Topic 
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

EMILIO

Vice Amministratore




Utente Valutato:
Voti:21



Inserito il - 25/04/2016 : 23:36:42  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di EMILIO Aggiungi EMILIO alla lista amici  Rispondi Quotando






Ci ha fatto un pò attendere, ma ecco nuovamente in commercio la Lola Aston Martin di Slot.it.
Inizialmente uscita in stupenda livrea "Gulf", la distribuzione è stata sospesa dal produttore in quanto si erano rilevate imperfezioni nell'assemblaggio, soprattutto nei supporti dell'asse anteriore, nonchè sugli stampi dei telai.

Prevedendo un utilizzo racing del modello, ho preferito prendere un kit bianco piuttosto che una Gulf da sacrificare... alle battaglie in gara....

Il modello verrà preparato per il regolamento Gt AW Gas utilizzato per il campionato interno del club di La Spezia, che, per la cronaca, conta su oltre 20 partecipanti attualmente attivi alle gare.
Questo campionato sta dimostrandosi molto interessante, sia per gli stimoli nella preparazione tecnica che nel divertimento nella guida, nonchè una certa facilità anche per i più nuovi piloti.

Brevemente, il nostro regolamento ammette tutti i Gt con banchino Aw, motore Flat 6, rapporto di trasmissione libero, carrozzeria con peso minimo a 16 grammi, ruote posteriori in spugna con cerchio MB da 10 mm.
Tra i modelli più utilizzati, segnalo per Slot.it la Lola, l'Audi R18, la Porsche 911 GT1, per Scaleauto la Radical.
E la Lola Aston come si presenterà?

Diciamo che geometricamente siamo molto vicini ai modelli attualmente di riferimento.
Carrozzeria bassa che, con abitacolo in lexan, scende fino ai 16 grammi.
"Passo slottistico" identico alla Lola e Audi, anche se telaio e carrozzeria sono un filino più lunghi.



Il pick up utilizzato è croce e delizia di molti slottisti:
abbastanza difficile il fissaggio delle spazzole (certamente molto più facile della prima versione della serie.....), quanto utile la sua forma per raggiungere un passo molto lungo, anche se in presenza di carrozzerie molto basse anteriormente, che ne avrebbero "infastidito" un'uscita dei fili classica.....
Molto preciso e regolabile il fissaggio a vite del gioco.

Per le ruote anteriori, sulla pista in legno del Gas di La Spezia io trovo vantaggioso un buon appoggio, per cui utilizzo i cerchi di scatola, gomme 17x10 e regolazione dell'altezza tramite il sistema a brugole che, da sotto e da sopra, consente un aggiustamento micrometrico.





Il pick up, pur corto, ha un avanzamento significativo ed aggressivo a punta nella parte inferiore.
Spazzole sostituite con un tipo più morbido rispetto a quelle di serie.
Il filo di alimentazione del motore sugli ultimi prodotti Slot.it mi risulta essere con la parte metallica troppo rigida e sottile, per cui procedo alla sostituzione con il filo Mb.



Di serie, il modello esce con un 11/28. Soprattutto utilizzando gomme posteriori molto basse, per essere a filo della pista, da quanto si è provato sulla pista del Gas la preferenza andrebbe per un pignone da 12 ed una corona tra i 24 ed i 26 denti.
Nel caso, in attesa comunque di verifica della tipologia del motore, opto per un 25d Slot.it in plastica con inserto in alluminio.

Per le ruote posteriori, utilizzo delle "hard" 40 shore Slot.it larghe 10 mm., tornite ed incollate a 18,5 mm.
Qualcuno ha provato anche le più morbide 35 shore, ma con risultati meno soddisfacenti.



Sostituisco le viti di serie del banchino con le metriche a testa grossa svasata, molto utili per limitari fastidiosi giochi laterali.



Il banchino di scatola è un off set da 1 mm., abbastanza flessibile.
Slot.it produce due tipi di banchini off set da 1 mm., di stampo praticamente identico, se non fosse per un "finto" supporto centrale in linea con l'asse posteriore, che contraddistingue il tipo "hard" da quello "soft", montato di serie.
La differenza sostanziale è nella densità del materiale plastico utilizzato e la differenza è notevole (Slot.it segnala il banchino "hard" in caso di utilizzo di motori con molta coppia).
Nel corso della prova, vedremo anche in pista la differenza tra i due tipi.





Per il fissaggio del banchino, uso i supporti posteriori, in luogo di quelli laterali del sistema "Evo6", onde evitare di far toccare il telaio sulla pista, visto l'assetto già molto ribassato.
Comunque da noi si gira con il banchino quasi serrato.

Prima di andare in pista, partiamo dal presupposto che i tempi di riferimento sono sugli 8" o poco sopra per essere competitivi, ma con motore e gomme rodati si può scendere fino a 7,80 circa, soprattutto se si vuole essere vincenti.





















Il motore non appare ancora abbastanza rodato ed in grado di fornire tutta la potenza erogabile, comunque il rapporto di trasmissione sembra a posto, con ottimo scatto ed allungo, nonchè valida frenata.

Il modello sembra molto facile e preciso con il settaggio impostato, da subito si avvicina agli 8" al giro, ma si registrano due criticità:
-nelle curve di lunga percorrenza esterne si fa fatica a guidare in progressione, perchè il modello esce improvvisamente;
-in staccata ed accelerazione da bassa velocità il retrotreno tende a saltellare fastidiosamente.



Per il primo punto, dopo diverse regolazioni del banchino, decido di sostituire le ruote anteriori con un paio di Mb in alluminio e da 15,8 mm. di diametro, con gomme i fatidici "guantini" Slot.it, dato che, essendo sulla nostra pista molto importante l'appoggio delle gomme anteriori, non mi fido della qualità e precisione dei cerchi in plastica, di tipo grande .
Infatti il limite di velocità nelle curve lunghe migliora notevolmente, unitamente ad una maggior sicurezza complessiva.
Ne guadagna anche il tempo sul giro, dato che si scende sotto gli 8" e si arriva ad un buon 7,95.

Ma non basta.



Nella foto a confronto i due tipi (per durezza) di banchino Aw con off-set da 1 mm.
Su alcuni modelli, abbiamo riscontrato anche banchini che, particolarmente soft, addirittura causano intraversamenti in frenata per il troppo saltellio.

Nel caso della Lola Aston Martin, il saltellamento non è troppo traumatico, ma in uscita dalle curve lente e nelle staccate più decise, c'è la sensazione di perdere un pò di tempo, oltre al fastidio acustico.

Ed effettivamente con il banchino "hard" i rumori fastidiosi spariscono, le uscite ed entrate di curva sono ora molto precise e senza incertezze.
Il 7,86 realizzato senza troppo impegno e ripetuto ne è la prova.
Ne guadagna molto anche il passo medio, dato che il modello è molto più equilibrato complessivamente.

Tempi, quindi, da protagonista per il nostro campionato, anche se con qualche accorgimento da seguire.

Peccato solo che abbiamo rilevato qualche difficoltà a recuperare sul mercato il famigerato "banchino hard"......






 Firma di EMILIO 
BAH!!! CHE DIRE.....

 Regione Liguria  ~ Prov.: La Spezia  ~ Città: LA SPEZIA  ~  Messaggi: 3257  ~  Membro dal: 21/04/2006  ~  Ultima visita: 11/12/2017

christianprevelloni

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 2



Inserito il - 26/04/2016 : 10:06:58  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di christianprevelloni Aggiungi christianprevelloni alla lista amici  Rispondi Quotando
Ottimo test come sempre, è un buon rifermento per la preparazione di questa e di altre vetture. Grazie.





 Regione Piemonte  ~ Prov.: Alessandria  ~ Città: Lerma  ~  Messaggi: 708  ~  Membro dal: 18/04/2009  ~  Ultima visita: 06/12/2017 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
      Bookmark this Topic 
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,39 secondi.

 

 

Questo sito utilizza solo cookie TECNICI e pertanto non effettuano alcuna tracciatura dell'utente.
I cookie TECNICI, sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.
Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di inserimento post o login, per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

Visualizza l'informativa

 

 

Search Engine Optimization