Forum Tuttoslot.it - Campidoglio Racing Slot Club Stagione 2021
    Forum Tuttoslot.it
 

Forum Tuttoslot.it
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    

Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota bene : Vuoi pubblicizzare il tuo marchio o negozio nei nostri banner? approfitta della promozione! Per informazioni: info@tuttoslot.it



 Tutti i Forum
 Forum Tuttoslot.it
 GARE CLUB
 Campidoglio Racing Slot Club Stagione 2021
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:




      Bookmark this Topic 
Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 3

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 21/10/2021 : 13:08:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
17 ottobre 2021 Trofeo Novizi Gara 3

Terzo appuntamento del nuovo appuntamento creato appositamente dal Campidoglio Racing Slot Club.

Sezione Novizi dedicata principalmente ai ragazzi per assicurare il futuro di questo sport ed occasione sana e goliardica per i genitori per affrontarsi agonisticamente in un apposito campionato Novizi Adulti.

Sei giovani piloti ad affrontarsi nell’ambito del Campionato organizzato inizialmente su sei prove ed ora abbassato a 5 per i molteplici impegni scolastici e sportivi che attanagliano i nostri pargoli.

Nella sezione Adulti 5 concorrenti in pista coadiuvato dalla Guest Star Flaminia De Laurentiis ormai Driver ufficiale del Roaster Piloti Ufficiali del Club.
Un’interessante confronti diretto per i Novizi e un’appassionante onore per Flaminia confontarsi con nuovi avversari per aiutarli nella crescita agonistica e dar loro il giusto metro di riferimento agonistico.

Tra i ragazzi in pista l’elite del Campionato ‘’Trofeo Novizi’’ con i primi quattro piloti della Classifica Generale presenti. Sono affiancati da Danilo alla seconda presenza dopo l’ottavo posto di gara 1 e da Massimiliano completo esordiente assoluto.

I ragazzi si cimentano con nuove vetture in pista appositamente comprate dal Club per loro. Delle accattivanti Scaletrix con fari illuminati anteriori e posteriori. Sicuramente guida e applicazione diversa viene richiesta ai piloti rispetto alle precedenti Mosler N.S.R. ma i Driver devono capire che ogni gara, ogni macchina, ogni pulsante richiede un’applicazione diversa e deve essere loro cura, di volta in volta, cercare il giusto assetto di guida al fine di massimizzare il loro rendimento.

La prima manche dei Ragazzi mette in testa i due leader del Mondiale Novizi 2021 : Giorgio e Tiziano che subito prendono due giri di vantaggio sugli avversari e fanno capire le loro intenzioni battagliere. E’ subito uno sfrecciare frenetico tra i due rivali con Giorgio che strappa il Casco Rosso con 17,595 rispetto al 17,923 di Tiziano che pure era nella piu’ scorrevole verde.

La seconda manche cambia completamente le carte in tavola. Segna la prima crisi di Giorgio che soffre l’adattamento alla nuova vettura e lascia via libera agli avversari Tiziano ed Emanuele che piazzano ben 2 giri in piu’ del rivale. Dietro un’ottima performance di Danilo nella traditrice arancione riuscendo cosi’ a tenere a bada sia Flavio che Massimiliano. Ottimo l’adattamento di Massimiliano che gia’ dimostra di aver ben capito l’approccio migliore allo slot.

La terza manche e’ la piu’ appassionante perche’ qui’ si livella il duello e con continui sorpassi tutti prendono la leadership momentanea di manche tranne il sofferente Giorgio che risulta troppo aggressivo nei cordoli perdendo maggiormente aderenza nei tratti cruciali del circuito essendo cosi’ costretto all’inseguimento; una realta’ per lui diversa che lo scuote nell’orgoglio e che lo chiama a confrontarsi con un nuovo limite: la presenza degli avversari.

A meta’ gara la classifica vede Tiziano con 32 giri, Emanuele , Giorgio e Danilo 29 , Flavio e Massimiliano 28. Tutto ancora aperto con meta’ gara da sviluppare ma con un Tiziano smagliante pulito su tutta la linea ed un Massimiliano sorprendete per tenuta di strada e saldezza di nervi.

Pausa ristoro per gli Junior Drivers e piccolo Pit Stop con il suo Mental Coach per Girgio e si riparte lancia in resta per tutti.

Giorgio sorprende per pulizia di guida ed efficacia realizzando il record di serata con 12 giri sulla difficile arancione; un’impresa, pero’ il suo avversario di giornata, Tiziano, si esalta nell’assalto di Giorgio e bissa anche lui 12 giri restando saldamente in testa. Pero’ questa prova di Giorgio lo stacca solitario al secondo posto dando un giro di distacco ad Emanuele, 2 a Flavio e Danilo e ben 3 a Massimiliano. Nenache a dirlo Casco Rosso intasca a Giorgio con 17,871 arancione.

La quinta manche puo’ essere decisiva ed infatti Tiziano approfitta della leggera flessione di Giorgio prendendo un ulteriore giro di vantaggio sul secondo in classifica. Tra gli inseguitori splendida la prova di Massimiliano che vuole lasciare l’ultimo posto della classifica. Casco Rosso a Tiziano con il 18,889 arancione.

L’ultima manche e’ un delirio di emozioni. Flavio e Massimiliano inanellano un duello all’ultimo sangue che li porta a spegnere il conteggio dei giri totali a 56 pari. Solo la lettura del fotofinish dara’ l’esito di chi e’ quinti e chi sesto. Danilo chiude con un’ottima ultima manche come anche , pero’, chi lo precede, e quindi si prende un meritato quarto posto finale.

Ma il sangue scorre in testa dove Giorgio prende una continuita’ impressionante e giro su giro inizia una rimonta da meno 4 impensabile per chiunque ma non per lui. Strappa il motore e i pneu in ogni curva ed in ogni rettilineo nella verde chiudendo a 12 giri e solo la saldezza di nervi di Tiziano che andando piano non perde di vista l’obiettivo finale e porta a casa 9 giri che vuol dire salvaguardarsi dal grande attacco sferrato da Giorgio che pero’ non lo scalza dalla vetta della classifica. Da segnalare anche un grande Emanuele che con 11 giri si piazza attaccatissimo ai due di testa con un podio veramente eclatante.

Ed ora via alla gara Adulti dove schieriamo il sempre presente Mirko , Cristiano gia’ presente in Gara 1 e il super esordiente Raffaello alla prima esperienza assoluta di guida slot. Nel parterre presentiamoci due amici di Rieti che si sono sbobinati circa 120 chilometri in auto per stare in nostra compagnia : RESPECT.
Massimiliano 1 con gia’ esperienze storiche di guida e che oggi riavvicina a se’ dopo anni di stop e Massimiliano 2 alla primissima esperienza assoluta anche lui.

Accompagnati dalla simpaticissima Flaminia che noi chiamiamo amichevolmente ‘’Pilota Ufficiale’’ ma che nella realta’ e’ alla sua quarta gara assoluta di slot.

Si parte con un buon equilibrio generale e tutti duelli vivi: Massimilano 1, Mirko, Flaminia e Cristiano a duellare per il vertice e Massimiliano 2 e Raffaello incollati a loro a solo un giro di distacco. Casco Rosso per Mirko con 18,283 in gialla ma altro grande crono di tutto rispetto per Raffaello, 18,570 in bianca a freddo.
La seconda manche segna un equilibrio pazzesco tra i piloti in pista e solo Massimiliano 2 soffre l’adattamento nella troppo scorrevole e veloce, per lui alla prima esperienza, corsia verde. Qui’ il crono premia Massimiliano 1 che inizia a rivedere la luce di vecchi orizzonti di guida fermando il corno ad un ottimo 18,185 in rossa.

La terza manche screma la classifica e mette Massimiliano 1 e Flaminia ad iniziare un duello cruento per la vittoria finale e Mirko a scegliere opportunamente il miglior piazzamento in ottica campionato generale mettendosi a marcare un fluido Cristiano preoccupandosi di accaparrarsi il terzo gradino del podio. Dietro si inanella il duello per la quinta piazza con un Raffaello che soffre l’arancione e rimette in corsa Massimiliano 2. Il Casco Rosso e’ questa volta di Cristiano con 18,139 in bianca per un’inezia sugli altri Under 19 Massimiliano 1 e Flaminia.

Nella quarta manche Flaminia mette sul tavolo da gioco la sua classe e sbaraglia il campo : 13 giri e tutti zitti, record assoluto di giornata e gli altri ad inseguire. Gli altri tengono congelata la loro posizione generale mentre Massimiliano 2 continua l’opera di inseguimento di Raffaello. Crono spaventoso di Flaminia : 16,954 e meritato Casco Rosso. Ottimo anche Massimiliano 1 e finalmente sotto 20 un grande Massimiliano 2.

La classifica ad un punto cruciale della gara vede : Flaminia e Massimiliano 1 47 giri , Mirko 45 giri, Cristiano 43 , Raffaello e Massimiliano 2 36. Tutto da decidere in vetta e per il podio ed anche per l’ultima posizione; la situazione ideale per un finale rovente.

Ed infatti la quinta manche e’ uno studio tecnico-tattico impressionante. Da radio-box i piloti ricevono continue comunicazione che passano la gara dall’adrenalina pura allo studio ingegneristico top della resa in pista. Il risultato e’ : 11 pari Massimiliano 1 e Flaminia, 10 pari Mirko e Cristiano. Solo dietro Massimiliano 2 si libera di ogni vincolo e caccia l’assalto decisivo: 10 giri per lui in blue e solo 8 per Raffaello in verde. Ora Massimiliano 2 conduce per ben due giri di vantaggio su Raffaello. Casco Rosso per Flaminia con 18,601 in gialla.

Raffaello non accetta la nuova realta’, risale sulla vettura con determinazione e da’ la paga a Massimiliano 2 che e’ costretto ad alzare bandiera bianca; ben 4 giri di vantaggio per Raffaello e battaglia vinta per il quinto posto. Mirko sfrutta l’ultima manche in verde e tiene a bada tranquillamente Cristiano per il gradino piu’ basso del podio. In testa invece esce la grinta del pilota esperto Massimiliano 1 che aveva solo nascosto in un angolo del suo cervello e che ha tirato fuori al momento decisivo: l’ultima pericolosa manche. Guida con sagacia e furbizia del pilota veterano e regola Flaminia con un giro di vantaggio vincendo meritatamente la gara. Ma Flaminia risponde da par suo con l’ultimo Casco Rosso di giornata: 18,178 e via cosi’.

Arrivederci a tutti a Gara 4.















 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 931  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 21/11/2021 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 24/10/2021 : 11:57:16  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
21 ottobre 2021 Gara 3 Classic

Due batterie per un totale di 10 piloti; sei storici piloti del Campidoglio Racing Slot Club, i due ultimi arrivati nel Team Appiese e due esordienti assoluti alla pista di Santa Maria delle Mole con uno dei due che ritrova il suo vecchio amore slottistico.

Nella prima Riccardo Renzi si trova costretto a battere il tempo del metronomo senza avere punti di riferimento su cui impostare la corsa e dimostra saldezza di nervi che solo il nostro pilota ‘’British School’’ ha. Parte in gialla e con difficolta’ segna 29 giri che tripla nelle due successive manche ponendosi nettamente al comando.

Dietro di lui uno smagliante Silvano che con un triplo 28 evidenzia segni di crescita mirabolanti e presto sara’ anche lui nella lotta per i migliori piazzamenti.

In questa fase iniziale parte fortissimo Elvis con una verde che mostra la sua abilita’ slottistica che il Club spera presto di poter avere tra le sue fila. Peccato ceh la terza in gialla non e’ all’altezza delle precedenti e perde contatto con la testa della gara.

Buono l’inizio di una sempre piu’ a suo agio Flaminia che paga pegno nella terza manche arancione che richiede esperienza e freddezza che Flamy sta ancora affinando.

Ottimo l’esordio di Corrado che eliminando dal conteggio la terribile arancione che non puo’ certo esaltare un esordiente; tolta quella il 21 blue e il 25 rosso sono eccellenti.

Dal punto di vista cronometrico Tripletta di Caschi Rossi per Riccardo Renzi con 13,465 in gialla in prima manche che risulta il migliore. Da segnalare l’ottimo 13,658 in seconda manche gialla di Silvano che gli fa perdere il Casco Rosso per soli 0,014 millesimi di secondo nei confronti di Riccardo Renzi a conferma dei grandi progressi di Silvano.

La quarta manche segna la marcatura della serata: Riccardo Renzi in arancione sfrutta la sua esperienza, vince la manche e prenota la vittoria meritata di batteria puntando ad acquisire il maggior numero di giri per tentare una gara virtuale con l’ultimo della successiva batteria. Anche qui’ per soli 0,043 millesimi Riccardo strappa il Casco Rosso ad un grande Silvano.

La classifica parziale segna Riccardo 116 , Silvano ed Elvis 111 , Flaminia 109 , Corrado 87.

Le ultime due manche vedono il miglior Renzi Senior della serata e con un doppio 30 colpisce il suo obiettivo: dare un pensiero alle retrovie di Batteria 2. Silvano approfitta per trovare la giusta determinazione e prendere due giri di vantaggio su Elvis che chiude terzo con il pilota neo ufficiale Campidoglio Racing Slot Club a chiudere secondo. Flaminia invece cicca la quinta in verde e la splendida ultima manche gialla non le e’ sufficiente per prendere il quarto posto. Chiude a rincorrere Corrado. Caschi Rossi sempre per Riccardo Renzi ma qui’ segnaliamo l’ottimo 13,706 di Flaminia in ultima manche in gialla alla fine di una lunga e impegnativa battaglia che evidenziano come Flaminia abbia capito che le gare terminano solo a motori spenti.

Ed ora eccoci all’Olimpo del Club. In pista Pablito in Pole gialla, Professor Pedulla Prost a seguire in verde, Max bianca, Calabrese in rossa e chiude Maurizio in blue.

Nelle prime tre manche si evidenziano due solchi a creare tre gare separate: Pablito e il Professore a lottare per la vittoria, il Conte e il Calabro per il podio e Maurizio impegnato in una guerra virtuale a distanza con Renzi Senior di Batteria 1.

Nella prima manche non basta la verde a Pedulla per tenere a bada lo scalzante puledro Paolino che pero’ deve cedere il passo in Manche 2 al Professor Pedulla.

Insomma lotta serrata tra i due con Pedulla che vince anche Manche 3.

Dietro Calabrese assume lo standard rendimento inalterato e con un triplo 31
mette pensiero ad un potente Max che resta , pur soffrendo , nella sua scia.

Solo Maurizio in questo inizia mostra i segni della sofferenza pagando il dazio di essere il primo a scendere in arancione ed e’ costretto ad inseguire il plotone dei primi.

Per il Casco Rosso e’ una guerra: Pablito prende il primo con un portentoso 12,953 in gialla, il Professore prende il secondo sempre in gialla con 12,987 all’altezza del primo e il terzo e’ di nuovo di Paolino in blue con 12,987.

La quarta manche ribalta le forze in campo e mette Santini sull’altare con 32 giri in verde a regolare tutti a 31 e Calabria a 30. Nulla puo’, pero’, il Santo, per il Casco Rosso che e’ di Max in rossa con 13,054.

La classifica segna Pedulla 126 , Pablito 125 , Calabria 123 , Max 122 , Santini 118. Ognuno ha il suo obiettivo : Pedulla – Pablito la vittoria, Pablito – Calabria – Max il podio; si’ Pablito non deve tentennare per non passare dall’altare alla brace. Maurizio a tenere a bada il gia’ ‘’corso’’ Riccardo Renzi.

La quinta manche e’ di livello superiore; Paolo mette la sua classe in pista e in rossa con 32 giri rende nulla l’impresa di Pedulla in arancione dove segna ben 30 giri ; i due giungono all’ultima manche alla pari con Paolo che andra’ in verde e Pedulla in rossa. Potrebbe aver realizzato una manovra speciale e portare a casa la doppietta di vittorie di Categoria.

Max sfrutta al massimo la verde portando a casa 32 giri ma Calabria gli da’ pan per focaccia e realizza gli stessi giri in blue portandosi in vantaggio di un giro nell’ultima manche dove lui andra’ in arancione e Max in gialla; come ‘’giallo’’ sara’ il finale del loro duello.

Maurizio con 30 in gialla tiene saldamente in mano il quinto posto assoluto.
Amici, se non c’e’ tempo irregolare il professor Pedulla realizza il miracolo: Casco Rosso in arancione con un fantasmagorico 12,652 che prevale su un altrettanto valido 12,788 di Max in verde.

La sesta manche e’ ancora piu’ accattivante delle precedenti; nessuno vuole mollare l’osso. Paolo conferma il pronostico e nonostante il Professore segni 31 giri in rossa e’ costretto a cedere la vittoria ad un meritatissimo Pablito. Calabrese in arancione spinge sull’acceleratore ma purtroppo qui’ le curve sono curve e con tutta l’abilita’ del pilota non si possono ‘’addrizzare’’ ed e’ costretto a dare un giro di vantaggio a Max; chiudono a pari giri assoluti e occorre la sentenza della Torre di Controllo sul numero di settori percorsi prima del traguardo finale per capire di chi e’ il terzo gradino del podio. Maurizio bissa nuovamente 30 giri e resta tranquillamente quinto precedendo meritatamente Riccardo Renzi.

Ecco l’annuncio ufficiale : Calabrese giri 185 settore di arrivo 21 , Max giri 185 settore di arrivo 55 ; per soli 34 giri Max sale sul podio.

Ultimo Casco Rosso di giornata ancora Paolo 12,767 verde su Max 12,864.

Ora leggetevi le giuste classifiche e a giovedi prossimo per Gara 3.













 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 931  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 21/11/2021 Torna all'inizio della Pagina

PaoloCampidoglio

Nuovo Tuttoslottista


Inserito il - 25/10/2021 : 14:19:06  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di PaoloCampidoglio Aggiungi PaoloCampidoglio alla lista amici  Rispondi Quotando
spettacolare come sempre la cronaca . il tempo di riccardo in arancione non è regolare, quello regolare era intorno ai 13,4 se non mi ricordo male





 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 1  ~  Membro dal: 25/10/2021  ~  Ultima visita: 16/11/2021 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 04/11/2021 : 09:03:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
Grazie amico, quando sei a Roma, chiamaci.






 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 931  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 21/11/2021 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 04/11/2021 : 09:06:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
28 Ottobre 2021 Gara 3 Classic

Undici piloti con quattro duelli separati.

In testa Pablito deve difendere la doppietta delle precedenti due gare di Categoria da un Calabrese finora in tono minore e da un Pedulla costantissimo e pericolosissimo e da un ritrovato Max Argentino tornato alle alte vette di classifica da quando la pista ha ripreso efficienza.

Nella parte centrale della gara Renzi Riccardo e Michele Caggiano restano soli nella lotta abbandonati da un assente Antonio costretto al forfait in questo Gran Premio.

Nel mezzo un enigmatico Santini Maurizio capace ‘’de esse piuma o fero’’ ; vedremo se stasera lotta per il vertice o per il centro classifica.

Seguono Minasi Massimo ‘’Il Grande Orso’’ e il Gentleman delle corse Silvano.

Chiudono il lotto dei partenti i due novizi 2021 : il piu’ esperto Leonardo, alla terza esperienza agonistica, e il ritrovato Marco Di Rosa , alla sua seconda, credo, esperienza di guida.

I due amici iniziano le schermaglie gia’ nel periodo del Warm Up dando vita ad esperimenti e prove di tenuta al fine di trovare il miglior rendimento in pista.
L’inizio da’ ragione a Leonardo che nelle prime tre manche prende il giusto vantaggio ma sicuramente rimediabile da Marco nella seconda parte della gara : solo 4 i giri di vantaggio a riprova dell’ottima applicazione di Marco che non lascia tranquillo Leonardo per la seconda parte della gara. Anche i riscontri cronometrici parlano di un Marco battagliero e pericoloso : solo nella prima manche Leonardo prevale sul rivale che invece strappa il miglior tempo sia nella seconda che nella terza manche con un prezioso 15,966 in terza manche gialla che rappresenta il loro piccolo Top Time Lap.

Nella quarta manche , pero’, Leonardo , colto nell’orgoglio, concentra le forze e strappa due giri di ulteriore vantaggio e nelle ultime due e’ Marco a sbagliare l’approccio alla pista e a risentire dell’impegno fisico di durata , sette minuti per corsia non sono pochi per chi e’ alle prime esperienze; occorre tenere concentrazione e freddezza e questo ha nociuto a Marco che cala nella parte finale del duello lasciando , meritatamente, campo libero a Leonardo che prende meritatamente il decimo posto assoluto. Riesce anche a prendere il miglior tempo del loro duello in quinta manche bianca con 15,716.

Piu’ tecnico il duello Minasi – Salemi dove prevale la loro abilita’ di guida con Massimo che avrebbe raggiunto risultati migliori se non si fosse innervosito nella seconda manche che lo ha visto impegnato nelle pericolose sabbie mobili arancioni da lui ben conosciute ma stasera sono state deleterie peri suoi nervi che hanno clamorosamente ceduto nonostante la sua provata esperienza portandolo ad una pericolosa perdita di aderenza che lo hanno fatto subito uscire dalla lotta di centroclassifica lasciandolo in balia di un sornione Silvano che concentrato e redditizio tiene una buona costanza di guida non tanto alla ricerca della velocita’ ma alla miglior soluzione tattica di individuare i punti cruciali di staccata e di accelerazione al fine di continuare proficuamente il suo attento percorso di crescita. Sempre meglio Minasi ma ottimo il rendimento di Salemi.
Cronometricamente ottimo il rendimento in quarta e quinta manche di Minasi dove, rispettivamente, in verde e in gialla, prende il Casco Rosso di batteria prevalendo nettamente sugli avversari sul palco guida in quel momento. Ci piace segnalare il crono ottimo in quinta manche nella temibile arancione di Silvano, 14,681 che testimonia la continua crescita del pilota.

Il duello di centro classifica Michele Riccardo Renzi si trasforma in un triello perche’ il disastro in partenza di Maurizio Santini lo costringe a dover lottare per posizioni di rincalzo. Problemi inspiegabili di tenuta di strada portano la vettura del Santo a due perdite di aderenza a breve distanza di tempo all’uscita della Curva del Mulino, ma ben dopo la curva che spostano letteralmente la sua vettura sulla destra dove sopraggiungeva , entrambe le volte, Calabrese a velocita’ supersonica colpendo con un violento frontale, entrambe le volte le due vettura; nella seconda l’asse posteriore del Santini si sposta completamente bloccando la trasmissione e fermando la vettura sul circuito ed ugualmente piccoli danni si sentivano sul rombo del ‘’Calabria’’. La Direzione Gara blocca la gara e praticamente si aspettava la sentenza del presumibile ritiro del Santo ma il pronto intervento al box del Team Santini inaspettatamente smonta e rimonta la vettura che riprende regolarmente a funzionare: sicuramente piccoli detriti di carrozzeria dei due incidentati impedivano la regolare trasmissione degli ingranaggi che aperti e ‘’soffiati’’ si sono eliminati permettendo la regolare ripresa della contesa ma ormai, Il Santo, e’ uscito dall'Olimpo della gara e resta invischiato nel bellissimo duello Renzi Senior – Caggiano che nella parte inziale della gara staccano nettamente Il Santo ; infatti nelle prime due manche registrano ben 5 giri di vantaggio. Anche il crono parla nettamente a vantaggio dei due piloti con Riccardo a prevalere in prima e Michele in seconda manche. La terza e la quarta manche segnano il distacco importante tra i due di testa con Riccardo Renzi, grande in tutta la serata ma superbo nell’arancione dove prende ben 2 giri di vantaggio sul rivale che devono per forza essere quelli che segneranno l’esito del loro duello. Dietro Maurizio ancora in difficolta’ nella terza mentre riprende coraggio nella quarta ‘’la sua Verde’’ : il suo ‘’Ultimo Miglio’’. Pero’ il suo distacco resta sempre meno 5 da Riccardo ma scende a meno 3 da Michele. Tanto e’ vero che il miglior quarto crono e’ di Riccardo ma il quarto vede suonare le sirene del Santo.

Nella penultima manche Michele tenta di aggredire Riccardo che pero’ difende la sua posizione studiando bene anche il distacco da Maurizio che spingendo sull’acceleratore recupera un altro giro a Michele e ben due a Riccardo presentandosi all’ultima manche con meno 2 da Michele e meno 3 da Riccardo dando adito a qualunque possibile soluzione nel meraviglioso triello di meta’ classifica. Miglior crono indiretto Maurizio.

Nell’ultima manche tutto si gioca sui nervi : Michele non pensa piu’ all’aggancio ad un ottimo ed efficace Renzi Riccardo ma a tenere una media giri alta ed infatti Renzi Riccardo taglia meritatamente il traguardo prima di Michele. Dietro Santini e’ autore di un’ottima manche rosicchiando un altro giro ad entrambi i rivali riuscendo cosi, dopo tanto soffrire all’inizio della contesa, a finire attaccato al trenino di centroclassifica. In quest’ultima manche e’ Michele a strappare il miglior crono che gli da’ anche il Casco Rosso di batteria.

Ma lo spettacolo puro e’ nella lotta al vertice dove subito Calabrese presenta la forza della sua vettura mettendo sul piatto un doppio 32 iniziale a cui, per ora, risponde solo il leader di Categoria Paolino. Dietro di loro pero’ fanno vedere la loro presenza sia Pedulla sia Max con un ottimo doppio 31 che tiene accesa la contesa per la vittoria e per il podio. Caschi Rossi tutte e due a Calabrese in rossa e in verde con uno splendido 12,796 nella seconda verde.

La terza e quarta manche mettono sul piedistallo un perfetto Calabrese sia nell’assetto della vettura sia nella perfetta lettura delle traiettorie su tutto il tracciato e mette un bel divari con il suo inseguitore : nuovo doppio 32 a cui Paolino puo’ solo rispondere con 31 e 30 nell’arancione che da’ anche un soporifero 29 a Max permettendo cosi‘ a Pedulla di distanziarlo di un giro nel duello per il podio. Caschi Rossi in terza e quarta neanche a dirlo Calabrese; ma rispettabile il 13,199 in quarta di Max a soli 0,078 millesimi di secondo dal leader.

La quinta manche e’ stratosferica: Paolo tenta il tutto per tutto per tornare in vetta ma Calabrese piazza il quinto 32 consecutivo che non da’ speranze portandolo all’ultima manche con 3 giri di vantaggio su Pablito che , certo, lascia aperte le speranze anche in considerazione del fatto che Calabria va’ in arancio e il folletto frascatano in verde. Ma e’ sensazionale quello che realizzano Max e Pedulla; il Professore mette in pista la sua laurea di guida e porta a casa 31 giri in arancione, solo la sua classe poteva ambire a tanto ma cotanta performance e’ annullata da un maestoso Max che realizza la migliore impresa della serata segnando 33 giri che nessuno e’ riuscito a fare. Infatti segna il Casco Rosso che, pero’, non e’ il miglior tempo assoluto in verde che resta quello di Calabrese in seconda manche. Ma quello che conta e’ che il 33 mette Max con un giro di vantaggio nell’ultima manche rispetto al Professore che viaggera’ in rossa mentre Max in gialla.

Ed infatti l’ultima manche rispetta rigorosamente il pronostico e con un 31 giallo di Max sul 30 rosso di Pedulla assegna il terzo gradino del podio ad un Max stasera incontenibile.

In testa non riesce l’estremo tentativo di Paolino che piazza un bel 31 in verde ma nel corso della gara si e’ sempre accorto che Calabrese in arancione e’ stato superbo e non ha perso contatto cosi’ a meta’ dell’ultima manche Paolino controlla la situazione, studia la classifica generale e porta a casa i preziosi punti della seconda posizione di giornata meritata cosi’ come l’alloro al collo del mattatore di Gara 3 Classic 2021 Calabrese Massimo.

A riprova, comunque, della smagliante forma di Max anche il Casco Rosso in ultima manche.

A voi le classifiche e a stasera per Gara 4.















Modificato da - Maicol in data 04/11/2021 09:07:14

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 931  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 21/11/2021 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 08/11/2021 : 21:42:44  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
02 novembre 2021 Gara 4 Classic

La splendida Categoria storica dello Slot vede scendere in pista nove driver del Campidoglio Racing Slot Club per delineare una Classifica generale che dopo questo Gran Premio parlera’ chiaro per le posizioni finali a cui ognuno puo’ ambire.

Confermiamo con orgoglio e fanatismo l’unica donna pilota ufficiale di Club esistente nel Lazio; la nostra ‘’Giovanna Amati’’: Flaminia De Laurentiis accompagnata al Club dall’esperto driver Salemi Silvano pilota motociclistico di alta esperienza agonistica a livello nazionale.

Sulla carta abbiamo una lotta divisa in piu’ parti; infatti leggendo le quotazioni iniziali del pre-contesa della StanleySlot ci si fa’ un’idea di massima:
Paolo Renzi quotato a 1 e mezzo , Massimo Calabrese a 2; poi si scende a Pedulla con 3 e ottanta e Max Argentino a 3 e 65.

In questo quadro Santini piazza un 4,67 vincente e un bellissimo 1,80 miglior tempo assoluto di serata. Interessante questa quota conoscendo le velocita’ di punta che e’ capace di toccare il pilota di Fonte Meravigliosa ma in questo settore rilevanti e indicativi sono l’1 e 30 di Pabklito e l’1 e 65 di Calabrese.

A questo puntoci si sposta di livello e andiamo a leggere le quote di piazzamento podio che vedono Riccardo Renzi quotato 6 e 90 al terzo posto del podio e a 1 e 35 fuori dal podio. Piu’ o meno allineate le quotazioni di Minasi con 8 sul podio e solo 0 e ottanta fuori dal podio.

Nelle retrovie interessante il 10 a cui e’ quotato il record di giri personali di Flaminia e il 7 e 40 per Silvano Full Under 14.

Bene studiato il quadro delle quotazioni ed ognuno avendo puntato il proprio parte la contesa.

All’atto pratico i pronostici iniziali vengono alterati , come spesso accade, dai valori in campo. Infatti dopo le prime tre manche Massimo Calabrese e Riccardo Pedulla fanno intendere la loro reale intenzione di spodestare l’attuale Red i Categoria: il giovane Paolo Renzi che non tiene la pressione iniziale dei due volponi e cede loro rispettivamente 3 e 2 giri di vantaggio. Infatti i due leader di giornata piazzano, Calabria 2 e Pedulla 1, degli interessanti 33 giri totali mentre Pablito ferma a 32 la sua miglior performance in seconda manche.

Parliamo di tre frecce: tutti sempre sotto 13 con Pedulla, Calabria, Calabria a dominare rispettivamente nel crono della prima, seconda e terza manche.

Dietro di loro si scalda il duello Max – Santo capaci di tenere a stretta marcatura il rampollo di casa Renzi e lasciare cosi’ aperta la lotta al terzo posto del podio. O.K per Max ma e’ piacevole leggere Il Santo a suo agio nella categoria Classic come non mai finora. Max addirittura in prima manche in bianca porta a casa il Casco Rosso che in seconda e terza manche vanno, invece, a Mister Calabrese.

Quella incandescente e’ anche la otta nelle retrovie dove finalmente Minasi ha ormai sciolto gli argini e rientra in piena bagarre con Riccardo Renzi li’ dove, finalmente, anche lo smalto di Silvano si fa’ notare con un ottimo 13,963 in prima manche in bianca.

Chiude la contesa un’ottima Flaminia che pero’ e’ ancora troppo ingessata in arancione dove non riesce a individuare la giusta elasticita’ per non pagare , qui’ , troppo dazio.

La quarta manche mette sull’altare lì’impresa di Pedulla che con la sua regolarita’ di guida aggancia Calabrese in vetta cosi’ come Max e Santini avviluppano nelle loro spire il giovane Paolo. In coda uno splendido trenino sempre serrato guidato da Riccardo Renzi di un niente sul trio indivisibile Minasi , Silvano , Flaminia.
Considerando il tempo anomalo in arancione di Paolo si assegna il Casco Rosso al 12,690 di Pedulla in blue.

La classifica generale e’ impressionante: Calabrese e Pedulla 129 , Paolino 125 , Il Santo 124 , Max 123 , Riccardo Renzi 120 , Minasi 118 , Silvano 113 , Flaminia 108 . Mai cosi’ serrati in vetta e mai cosi’ agganciati in coda.

La quinta manche mette Calabrese in cattedra in un duello fantasmagorico con il Professor Pedulla e chiude con un giro di vantaggio ma calcolando che Pedulla ‘’ha fatto’’ l’arancio mentre Calabria ci va’ in ultima la fiamma della battaglia si innalza all’autodromo di Santa Maria delle Mole.

Lo stesso ardore incendia la lotta per il podio con Max che prende un giro a Paolino e due a Maurizio lasciando tutto da decidere nell’ultima manche dove Paolo e Maurizio lotteranno in verde mentre Max in gialla sembra, effettivamente, ‘’giocato’’.

Dietro livello equilibrato confermatissimo con Renzi Riccardo bravo a congelare il suo vantaggio sugli inseguitori cosi’ come Minasi sui due inseguitori di retrovia Silvano e Flaminia.

Casco Rosso meraviglioso di Max in verde con 12,625.

L’ultima manche e’ uno spettacolo di fuochi di artificio in testa dove un fantasmagorico Pedulla prende il comando ma la reazione di Calabrese e’ di autore; ‘’taglia’’ le curve dell’arancio, porta il crono arancione a 13,203 e neanche il Casco Rosso in rossa di Pedulla con 12,707 impedisce al campione Calabrese di aggiudicarsi Gara 4 se pur per soli , pochi , infinitesimali 43 settori.

Per il podio un grande Maurizio Santini , 32 giri in ultima manche, non riesce a conquistare il podio per la grande difesa attuata da un mai cosi’ tattico Paolo Renzi che strappa il terzo posto puntando a preziosi 24 punti per la Classifica Generale ad ormai soli due Gran Premi dal termine.

Dietro di loro una grande ultima manche di Riccardo Renzi che mette tutti d’accordo per la lotta degli inseguitori dove oggi sono statu grandi avversari Minasi, Silvano e Flaminia.

Appuntamento a tutti giovedi 11 novembre dove dopo la riunione collegiale mensile si procedera’ alla penultima Gara 5 di Categoria Classic.













 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 931  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 21/11/2021 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 21/11/2021 : 04:09:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
Pablito, prensa tu, solo ora mi sono accorto che eri tu il 25 ad aver letto.

AHAHAHAHA.






 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 931  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 21/11/2021 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 21/11/2021 : 04:15:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
11 novembre 2021 Gara 5 Classic

Penultimo appuntamento stagionale della Classic al Campidoglio Racing Slot Club.

Tre piloti a giocarsi il titolo e tre piloti a lottare per la medaglia di legno : il premio degli inseguitori.

Dietro di loro tre piloti a guadagnar punti per le retrovie.

La partenza e’ veemente con il trio di testa insidiato da un Santini in stato di grazia che esordendo in gialla riesce a prendere la scia giusta nelle traiettorie importanti e resta incollato al trenino della vetta. Immediatamente dietro segue il Conte Max con l’’’Argentino vivo’’ addosso. Importanti le prestazioni iniziali di Michele e Riccardo Renzi che iniziano il loro duello personale con un bel viatico. A seguire le schermaglie iniziali di Silvano e Leonardo sempre piu’ a suo agio con la pista appiese.

Crono iniziali di tutto rispetto con il Casco Verde di Pedulla in verde a 13,065.

La seconda manche segna l’aggressione di un ritrovato Max che porta a casa il miglior risultato parziale, 32 giri, e si mette anche lui al centro della serata pretendendo piazze alte di classifica dove invece Maurizio in bianca e’ costretto a cedere , se pur di un solo giro, il passo. Tra gli inseguitori Riccardo Renzi rende pan per focaccia a Michele in un duello entusiasmante. Sale il rendimento di Silvano che mette un buon distacco tra se’ e Leonardo che e’ il primo a cimentarsi nella ‘’sabbiosa’’ arancione.

La tabella dei Time Laps conferma la grande prestazione di Max che con 13,066 prende il Casco Rosso pur lasciando per un solo millesimo di secondo il miglior tempo al precedente di Pedulla.

In terza manche si sparigliano le carte in vetta con Calabrese che va per primo in arancione dando, come suo solito, il massimo ma permette a Pedulla di prendere, se pur virtualmente, un giro di vantaggio. Segna ancora un momento di incertezza Maurizio in blue che con 29 e’ il piu’ lento del gruppo al comando. Nel duello scoppiettante per il sesto posto c’e’ una continua alternanza tra Ser Renzi Senior e Maicol che chiude la contesa parziale in vantaggio di un giro prezioso. Dietro Silvano, pur in arancione, continua a domare il sempre piu’ arrembante Leonardo capace anche di scendere sotto 16 in questa terza prova parziale ma la maggior esperienza di Silvano rende giustizia in classifica.

E’ importante notare un livellamento dei crono sul giro tra Pedulla, Max e Calabrese attorno ai 13,3 sporchi regolati dal Casco Rosso di Paolo in blue con 13,298.

La quarta manche e’ il segnale di cosa ci aspetta nel finale di gara : Paolo e Maurizio sono frenati dal fatto di dover scendere in arancione mentre Max paga lo scotto del ritmo frenetico iniziale che ha sottoposto ad uno stress estremo la temperatura dei pneu che paga in questa quarta bianca dove segna il passo con un debole 29. Questo da’ lo sprint giusto a Pedulla e Calabrese che ne approfittano per prendere un primo vantaggio forse decisivo. Nell’altro duello una magistrale guida in blue porta Renzi Riccardo in posizione di nuova leadership parziale su Michele che cicca clamorosamente la bianca. Ora Silvano e’ costretto a gestire la gara visto il sempre maggior rendimento di Leonardo che lo costringe a non sbagliare mai per non perdere il vantaggio accumulato finora.

Tutto cio’ porta alla seguente classifica parziale a due terzi di gara fatta : Pedulla 124 , Calabrese 123 , Pablito 122 , Argentino 121 , Santini 119 , Riccardo Renzi 117 , Caggiano 116 , Salemi 101 , Ferulli 96. Quattro piloti a lottare per la vittoria con Santini pronto ad aggredire il primo sbaglio di qualcuno per salire sul podio.
Ma il Santo e’ costretto a guardarsi anche le spalle per non perdere posizioni visto il buon andazzo di Renzi Senior e Michele li’ vicini. In coda Silvano ha il giusto margine per puntare a regolare vittoriosamente il duello con il miglior Leonardo dell’anno.

Tornando un attimo ad analizzare la quarta manche notiamo il Casco Rosso di chi vuole forzatamente far capire che stasera vuole il primo posto : in blue, 12,914 , Pedulla Riccardo. Primo a scendere Under 13.

La quinta estromette definitivamente dalla lotta per il primo posto Paolo e Max che non vanno oltre 30 giri visto che Pedulla , ultimo a scendere in arancione, porta a casa 31 giri mentre Calabrese 32 in verde. All’interno di questa lotta personale tra i due marpioni si resta nella massima incertezza perche’ il primo vince il confronto indiretto in arancione, 31 Pedulla , 30 Calabrese che a sua volta primeggia in verde , 32 lui , 31 Riccardo quindi basta aspettare 7 minuti e l’esito del duello sara’ bello che scoperto.

In tutto questo il 30 in rosso permette a Maurizio di sognare il sorpasso nell’ultima contesa su Max scendendo lui in verde ed il rivale in arancione: 2 i giri di vantaggio alla partenza per il ‘’Conte’’.

Ma e’ nelle retrovie che si e’ assistito ad una guida perfetta e fruttuosa di Riccardo Renzi che allo stremo delle forze tiene un ritmo altissimo nell’arancione portando a casa 30 giri nella penultima prova della serata nella piu’ insidiosa delle corsie ; Michele tenta di rispondere ma non puo’ far altro che semplicemente eguagliare il rivale che , nella classifica generale, comunque conserva un giro di vantaggio che e’ come l’ultima borraccia ‘acqua nel deserto del Sahara dovendo vedere Michele in arancione e Riccardo in rossa nell’ultima frazione di gioco.

Dietro Silvano sfrutta la verde per mettere presisone a Leonardo che resta standardizzato sul suo rendimento lodevole a 25 giri a manche. Tutti e due portano a casa le loro miglior performance serali: Silavno finalmente sotto 15 e Leonardo con il suo miglior crono a 15,547.

Casco Rosso ancora ad un Under 13 in verde di Calabrese con 12,982 che non e’, pero’, la miglior prestazione di serata ma che fa’ cappire come il duello finale sara’ scoppiettante.

In effetti cosi’ e’ perche’ il 31 in gialla di Calabrese e’ di gran peso e fa’ capire che potrebbe essere lui il vincitore di serata ma un Pedulla insormontabile e glaciale ‘’alliscia’’ le curve della rossa e accorcia i rettilinei della stessa e stacca un 32 che vuol dire gioco , partita, incontro e primo posto della serata.

Un scintillante Paolo chiude brillantemente terzo godendosi il primo posto della Classifica generale grazie agli importantissimi 24 punti di serata.

Quella che e’ un’impresa parziale ma gratificante e’ di Maurizio che prima di svenire per la concentrazione segna 31 giri in verde che gli valgono la quarta posizione generale di serata perche’ Max paga un finale di gara pesante soffrendo particolarmente l’arancione dove segna solo 28 giri regalando 3 di vantaggio a Maurizio che regolano cosi’ il loro duello personale a favore del Santo.

Segue un ottimo Riccardo Renzi che a conferma della sua serata di forma porta a casa ulteriori 30 giri vincendo con merito e ampiamente il duello con Michele che in arancione segna solo 28 giri.

Dietro si segnala Silvano per la sua miglior prestazione di serata con 27 giri e Leonardo per la sua costanza di rendimento ad ulteriori 15 costanti giri.

Ultimo Casco Rosso a Calabrese a conforto della sua ottima prova con 12,937 in gialla.

Ora e’ decisiva l’ultima giornata di gare dove Paolo si presenta con 3 punti di vantaggio su Pedulla e 6 su Calabrese; potrebbero decidere i giri totali realizzati nell’intero campionato.

A voi le varie classifiche per le osservazioni personali di merito.













 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 931  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 21/11/2021 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente
      Bookmark this Topic 
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,54 secondi.

 

 

Questo sito utilizza solo cookie TECNICI e pertanto non effettuano alcuna tracciatura dell'utente.
I cookie TECNICI, sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.
Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di inserimento post o login, per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

Visualizza l'informativa

 

 

Search Engine Optimization