Forum Tuttoslot.it - Campionato GT3 2020 - CAMPIDOGLIO R.S.C.
    Forum Tuttoslot.it

Forum Tuttoslot.it
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    

Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota bene : Si ricorda che il forum è un servizio Free. Rispondere è una cortesia, non un dovere



 Tutti i Forum
 Forum Tuttoslot.it
 GARE CLUB
 Campionato GT3 2020 - CAMPIDOGLIO R.S.C.
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:




      Bookmark this Topic 
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

il Santo

Tuttoslottista Maestro




Utente Valutato:
Voti:35



Inserito il - 07/01/2020 : 18:06:05  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di il Santo Aggiungi il Santo alla lista amici  Rispondi Quotando
... 2020, si ricomincia!!!!! ...

... passati i bagordi delle festività natalizie si riparte con un nuovo anno di gare... l'onore dell'esordio nel 2020 spetta alle veloci auto della categoria GT3, che già nelle prove libere hanno messo in mostra una competitività eccellente facendo segnare tempi sul giro di assoluto rilievo...

... come al solito il Club aprirà i battenti alle ore 19.00 e le prove di qualificazione avranno inizio alle ore 21.00 ...









Modificato da - il Santo in Data 07/01/2020 18:06:36

 Firma di il Santo 
il Santo

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 5387  ~  Membro dal: 11/03/2010  ~  Ultima visita: 24/03/2020

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 20/01/2020 : 08:16:19  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
PRIMO GRAN PREMIO GT3 2020

Si e' svolto venerdi 17 gennaio 2020.

Al Campidoglio Racing Slot Club e’ un anno cruciale. La crisi economica che ha colpito la nostra nazione si risente sui circuiti. Personale ridotto e minima attenzione alle spese superflue. Tribune non piu’ efficienti come in passato, punti ristoro ridottissimi, pulizia degli spazi di intrattenimento ai minimi termini.
Quella che non scema mai e’ la passione dei piloti incalliti. Il circolo basa le sue forze sul piu’ famoso zoccolo duro d’Italia dello Slot Italiano. Un grazie immenso alla passione di 5 uomini d’oro: Maurizio Santini, Riccardo Pedulla, Massimo Calabrese, Riccardo Renzi e Paolo Renzi che con il loro amore sconfinato per questo sport stanno lottando con tutte le forze per far sopravvivere questo sport in una citta’ enorme ma arida nello spirito e morta nel cuore. Una citta’ che sempre piu’ e’ senza anima sociale e senza il minimo senso sociale di aggregazione altrimenti non si spiega minimamente il completo disinteresse di tanti di quelli che in passato erano amici di giochi e che ora sono diventati passivi spettatori di una morte in agonia. Ma certamente non saranno questi cinque paladini a staccare la spina e anche nel 2020 si riapre il calendario gare del circuito appiese.

Prima competizione del 2020 la GT3. Prima gara in sordina riservata all’elite’ dello slottodromo di Via Appia Nuova.

Si parte con le qualifiche e subito il Signore della velocita’ si presenta agli avversari : 12,934 e pole position di dovere, Massimo Calabrese e’ il migliore. Dietro di lui tutti sopra i 13 rigorosamente in fina con Pedulla, Santini, Renzi Senior e Pablito Renzi che paga il dazio di una categoria non prettamente sfrecciante, come nelle sue corde, ma piu’ tecnica e di esperienza come dimostra l’ordine dei tempi di qualifica.



Naturalmente il numero insufficiente dei partecipanti porta all’adozione del principio regolamentare del ‘’Serv and volley’’. L’obiettivo e’ non uscire di pista; ogni uscita, cari miei, costa circa tre giri di penalita’. Ecco che gia’ la categoria del GT3 e’ molto tecnica e questa aggravante regolamentare offre ai piloti piu’ regolari ed affidabili sulla tenuta di strada la chance di portarsi a casa i primi 30 punti di classifica generale con la pipa in bocca.

Subito, dalle prime battute, come era nel pronostico, in evidenza i marpioni dello slot: 31 giri Massimo Calabrese e 30 Pedulla e Renzi Senior; a seguire un ordinato Santini a 29 e dietro uno scalpitante Paolo Renzi forse inadatto, per caratteristiche ‘’driveristiche’’ personali, alla serata che chiude con soli 26 giri. L’esperienza e l’affidabilita’ dei primi due di manche e’ testimoniata dai loro tempi : 13,194 e 13,414 che li ergono a favoriti della serata.

La seconda manche mette le giuste fiche sul tavolo da gioco; i due battistrada prendono il largo perfettamente appaiati. Infatti Pedulla frusta Massimo e con 31 – 30 invertito rispetto alla precedente manche si ergono alla pari in testa. Dietro Santini con 28 conserva il podio mentre Pablito assesta il suo metodo di guida e inizia a tallonare il padre rosicchiandogli 2 dei 4 giri di ritardo che aveva anche viaggiando nella fatidica Streiff del Campidoglio Racing Slot Club: la corsia arancione. Cronometro sempre di appartenenza di Calabrese, con 13,145 che migliora la precedente performance, e 13,317 di Pedulla.

Si arriva a meta’ gara con la chicca di Massimo Calabrese, senza raccoglitori rischia di infrangersi sui guard rail e compromettere la sua gara con un’uscita che sarebbe deleteria per il suo posizionamento in classifica ma invece realizza il record della serata: 32 giri a conferma del suo stile di guida che, probabilmente, e’ ufficialmente, il piu’ pulito del panorama romano. Sarebbe spettacolare vederlo all’opera con il resto degli avversari migliori che si cimentano su Roma. Li invitiamo ufficialmente a venire a sfidarlo sullo slottodromo di casa per poter, poi, ricambiare la visita sui loro circuiti dopo averli spazzolati ben benino sulle piste del Campidoglio Racing Slot Club. Chi ha un po’ di fegato venga in macelleria lo aspettiamo per capire di che pasta sono fatti. Dietro di lui immancabile l’irriducibile con 31 giri appaiato dal miglior Renzi Riccardo della serata che da’ la giusta ridimensionata al pargolo Pablito, 30 giri, che a sua volta precede un ottimo Santini, 29, che pero’ paga la grande performance in questa parte centrale della sfida dei suoi avversari e la sua corsia arancione. Pablito lima ancora il miglior tempo sul giro della serata con 13,108 in blu e questa volta la piazza d’onore e’ di Renzi Senior con 13,420.

La quarta manche e’ l’occasione finale per gli avversari di Massimo di accaparrarsi questo primo Gran Premio GT3: va in arancione. Ma, per sua fortuna, solo Pablito, oggi attardato in classifica, approfitta di questo e lo supera di un solo giro. 31 Pablito e 30 Massimo che non da’ alcuna opportunita’ ai rivali, infatti i due ‘’Riccardi’’ lo eguagliano e Santini porta a casa un semplice 29. Nessuno riesce a raggiungere un numero di giri considerevole per la tecnica di guida odierna inevitabilmente orientata a non uscire di pista; il 32 di Massimo in terza manche in blu e’ una prestazione ai limiti dell’impossibile non nelle corde dei suoi avversari. Miglior tempo di questa quarta Pablito con 13,376 e a seguire 13,472 di Pedulla in blu.

A questo punto la classifica segnala obiettivi ben precisi : Calabrese 123 , Pedulla 122 , Santini e Riccardo Renzi 115 , Paolo Renzi 113. Praticamente due gare separate: i due capofila in lotta per la vittoria, il trio di inseguitori per salire sul podio.

La quinta illude Paolino di poter lasciare l’ultima posizione , 31 giri per lui e battistrada di manche, l’arancione di Pedulla illude Massimo per la vittoria finale ma il suo 31 non e’ tanto avvantaggiante rispetto al 30 di Pedulla. Con 30 di Santini e 29 di Renzi Senior le battaglie sono apertissime: 2 soli giri dividono i due leader di serata, un’uscita di pista chiude definitivamente la battaglia o la riapre, tensione strema in testa. Invece in coda con il risultato della quinta porta Paolo a un solo giro da Maurizio e alla pari con il Team Cheaf Riccardo Renzi. L’analisi del crono testimonia perfettamente questa analisi; miglior tempo Paolo 13,210 in gialla e 13,267 in rossa a seguire per Massimo.

Analizzando la linea di partenza dell’ultima manche e’ chiaro l’orizzonte: Riccardo Renzi in arancione sembra condannato a soccombere con il suo delfino e la bianca di Pablito a sua volta terrorizza Maurizio che vede vacillare il suo possibile podio. Qui’ il totalizzatore della Stanley Slot segnala un chiaro favore di pronostico a Paolo che viene dato a 1 e 250 come terzo della classifica generale 8 e 50 per Renzi Senior ed un probabile ma difficile 3 e 80 per Santini. In testa la verde di Calabrese e’ un ostacolo forse insormontabile per la rossa di Pedulla e qui’ il totalizzatore parla chiaro: Calabrese vincente ora paga solo zerocinquanta, molto piu’ invitante il 10 che pagherebbe una improbabile, ma sempre possibile, uscita di strada di Calabrese. Pedulla vincente manche e’ dato a 8 e della gara odierna addirittura a 27. Impossibile , forse, capovolgere i pronostici.

Pronti e via partiti per questa grande ultima manche; sin dalle prime battute la glacialita’ di Calabrese raffredda ogni possibile entusiasmo , si mette a velocita’ regolare e consistente e inizia a macinare giri su giri; Pedulla tenta di reggere il passo ma gia’ a metaì gara registra un ritardo di un giro e nuovi 32 finali di Calabrese sanciscono la meritta vittoria del Motorino dello Slot romano. In coda invcece, come immaginato, l’arancione e’ deleteria per le velleita’ di Riccardo Renzi anche se il suo 30 e’ notevole ma non gli e’ sufficiente per la lotta al podio perche’ comunque Santini tiene botta in gialla e con 30, non molti, ma buoni riesce anche a difendersi dall’attacco possibile di Pablito che nella velocissima bianca non tiene alto il ritmo; ricordiamo il giovane pilota frascatano e’ piu’ adatto alle gare veloci che non a queste piu’ tecniche. Infatti non trova il giusto coordinamento tra prudenza e rischio e resta a 29 che lo condannano all’ultima posizione. Certo lui non e’ neanche favorito dalla critica che vede, specialmente, nelle nostre pagine, critici feroci che lo feriscono nell’orgoglio. Vediamo la sua reazione in pista questa sera per la seconda gara di categoria.

Un abbraccio a tutti e a presto questa sera dove ci sara’ il ritorno alle gare di Michele Caggiano ancora in convalescenza ma desideroso di riassaporare gli odori della pista.















 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

irriducibili

Tuttoslottista Legend



Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 21/01/2020 : 18:06:55  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di irriducibili Aggiungi irriducibili alla lista amici  Rispondi Quotando
E dj contorno postero qualche immagine
























  Firma di irriducibili 
Riki

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: roma  ~  Messaggi: 1037  ~  Membro dal: 26/11/2007  ~  Ultima visita: 27/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

il Santo

Tuttoslottista Maestro




Utente Valutato
Voti: 35



Inserito il - 25/01/2020 : 13:30:23  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di il Santo Aggiungi il Santo alla lista amici  Rispondi Quotando
... questo è il risultato delle qualifiche ...











  Firma di il Santo 
il Santo

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 5387  ~  Membro dal: 11/03/2010  ~  Ultima visita: 24/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

il Santo

Tuttoslottista Maestro




Utente Valutato
Voti: 35



Inserito il - 25/01/2020 : 13:33:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di il Santo Aggiungi il Santo alla lista amici  Rispondi Quotando
... e questa è la classifica ufficiale ...











  Firma di il Santo 
il Santo

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 5387  ~  Membro dal: 11/03/2010  ~  Ultima visita: 24/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 26/01/2020 : 17:52:50  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
SECONDO GRAN PREMIO GT3 2020

Secondo Gran Premio della categoria Mast Techinal dello slot mondiale; la GT3, caratterizzata dalle levree spettacolari e scintillanti create dalla maestria industriale della N.S.R..

Impressionante la veridicita’ delle autovetture che se fotografate su strada ingannerebbero chiunque a distinguerle da quelle vere.

Sette piloti al via con due Aston Martin nelle mani pregiate da due signori dell’eleganza: Maurizio Santini e Riccardo Renzi. Il primo nella livrea britannica della Beechdean Aston Martin V12 Vantage GT3 24h Le Mans 2016





Il secondo nella livrea fosforescente della Blancpain Aston Martin GT3 Endurance Series 2013





tre Chevrolet Corvette in tre diversi piloti con caratteristiche completamente diverse:

il marpione del Campidoglio Racing Slot Club, Riccardo Pedulla, con la livrea italianeggiante della Beck’s N° 8



l’enfant prodige del club appiese Pablito Renzi con la grigia Motul N° 4



e il rientrante e poco esperto Michele Caggiano con la tedesca Playboy Corvette C6R ADAC GT Master





e una una B.W.M. Z3 nelle mani del Conte Max.

La grande dediizione al settaggio e la grande maestria di adattabilita’ alle asperita’ del circuito mettono in prima linea la grande abilita’ tecnica di meccanico , collaudatore e piloti a tutto tondo di Massimo Calabrese. A seguire il totalizzatore, analizzando l’insieme delle abilita’ necessarie per primeggiare in questa delicata categoria del GT3, mette in evidenza la classe di Riccardo Pedulla. Un po’ piu’ indietro ma pienamente ipotizzato sul podio abbiamo Maurizio Santini a pari quota con il Conte Max Argentino. Piu’ indietro il duo del Team Renzi non accreditato di un buon pronostico alla partenza. Quota veramente interessante ma nello stesso umiliante per la vittoria di Pablito: 10 .

Ci si gioca 100,00 euro e se ne portano a casa 1.100,00. Un miraggio interessante per gli amanti delle scommesse ma che abbattono o frustano il morale dello junior del club; vedremo la sua reazione sul campo. O si erge a grande protagonista od affoghera’ nell’oblio dei dimenticati di questa categoria. Non piazzato per la vittoria ma solo per la penultima posizione o per il suo record di categoria, 176 giri, ma, al rientro dopo una lunga convalescenza puntera’ solo ad arrivare alla fine senza problemi fisici.

La prima manche segna un trenino di piloti in piena bagarre distanziati di solo un giro, Massimo, Paolo, Pedulla a 32 con gli altri a 31 e ultimo Michele ad inseguire in una gara a se con 26 e Massimo e Paolo a lottare per il casco rosso con 12,982 per il primo e uno spettacolare 12,936 per il secondo che alla fine della prima manche passa senza neanche salutare davanti alla sala stampa fortemente incarognita con il giovane rampollo di casa Renzi.

La seconda manche fa’ capire ai giornalisti che il talento non ha ne’ corsie, ne’ categorie, o c’e’ o non c’e’; oggi c’e’. Paolo piazza 33 giri che solo il gran maestro Calabrese riesce a reggere visto che i due Riccardi mettono in cascina solo 31 giri e Maurizio 30 e addirittura Max 29. Michele migliora dimostrando di avere una condizione fisica rassicurante: semplici 27 giri ma confortanti per un iniziale colladuo delle proprie condizioni generali. Nei tempi sul giro sempre i due duellanti sotto 13 con Paolo ancora meglio di Massimo.: 12,829 il Renzino e 12,954 il Calabrese.

In terza manche inizia la lotteria dell’arancio: Santini saggia la serata e ne mette dentro 29; potrebbe aver pregiudicato la sua lotta al podio. In testa accade quello che non ti aspetti: Pablito prende il comando nella disperazione della Stanley Slot che vede sfumare tutti i suoi progetti e gia’ immagina la fila al botteghino che vorrebbe dire gran bagno per la casa di scommesse piu’ importante al mondo. Tutti in fila dietro al Pablito : Calabrese, Pedulla, Renzi Senior 31, Argentino 30 e Michele a chiudere con un semplice 27 in arancione. A conferma della sua superiorita’ attuale solo Paolo segna sotto 13 con 12,986.

La quarta manche puo’ dare il segno decisivo della serata; oltre a Renzi Senior anche Calabrese, grande favorito della giornata si cimenta in arancione e nel duello a distanza non si preoccupa molto vedendo Paolo nella rognosa blu. Sara’ un duello a distanza da seguire con il contagocce. Mentre Renzi Riccardo cerca di dare il meglio chiudendo a 29, che nella gara a distanza con il suo dirimpettaio Santini e’ di buon auspicio, 30 per il Santo. i due leader di serata si marcano stretti ed e’ Calabrese ad avere la meglio. Pareggia i 31 giri di Paolo e non si tacca in classifica generale; insieme a loro a 31 Riccardo Pedulla. Dietro Michele, grazie ad un pit stop usufruito gratuitamente dal box del Team Calabrese che gli calibra alla meglio ma sicuramente in modo piu’ efficace il settaggio elettronico della sua vettura, facilitato anche dalla trasmissione telematica della telemetria di guida dell’asso Calabrese (santa tecnologia moderna che permette la trasmissione dei dati telematicamente senza neanche passare dai box) riesce a tallonare uno stanco Max e gli si affianca con 28 giri. In questa quarta manche nessuno segna meno 13 e Paolo prende il Casco Rosso di manche con 13,107.

La classifica prima del gran finale delle ultime due manche e’: Paolo 128 , Massimo 127 , Pedulla 126 , Renzi Riccardo 122 , Santo 120 , Max 118 e Michele 108. Quindi tre duelli: i primi tre per la vittoria, dal terzo al sesto per guadagnare piu’ punti possibile nella classifica generale e Michele a testare al meglio le sue condizioni fisiche.

Quinta manche e Paolino passa in arancione, questo scuote il muretto Calabrese; passando nelle vicinanze clamorosamente tutto pannellato, assai anomalo per il gioviale Team di Massimo ma il momento e’ cruciale, ci si gioca la vittoria. All’inizio e’ un duello alla pari che limita la performance di Massimo intimorito di spingere troppo per evitare perdite di aderenza importanti che andrebbero a tutto vantaggio del giovane pilota frascatano che viaggia ai limiti su questa corsia con una perfezione di linee impressionanti. E’ qui’ che il motorino Massimo mette in campo tutta la sua classe e con 32 precede sul traguardo Paolino affiancandolo nella generale. 31 anche per Chef Final Maurizio Santini specialista delle ultime manche e del redivivo Argentino. Un nuovo doppio 30 del duo Riccardo con Pedulla pero’ in arancione. Si resta anche qui’ sopra i 13 e stavolta il Casco Rosso di manche e’ di Calabrese con 13,179.

Nell’ultima manche ci si gioca tutto pero’ un colpo di scena telematico mette in allarme l’organizzazione; la vettura di Maurizio Santini si blocca sotto le fotocellule segna giri e compromette il conteggio di Calabrese passato poco prima. Si accende una querelle in cui la flemma austriaca di Calabrese e’ spettacolare; non fiata, svolge la sua solita sessione di training autogeno e lascia gestire il tutto, come fa’ sempre, al suo muretto, parla tranquillamente con i meccanici, con gli avversari di tutt’altro senza neanche vedere la classifica uno spettacolo d’immagine e di fair play. Va allo schermo a studiare la sua telemetria e a ripassare il tracciato della sua ultima manche: la verde ripassando con i movimenti del corpo tutte, proprio tutte le curve del circuito: un mostro di bravura e di semplicita’. Solo il grande Rocco Siffredi prima delle riprese mostrava la stessa calma. Un grande dello slot romano il nostro Massimo Calabrese. Dall’altro lato della pista il giovane Paolo Renzi che accarezza il sogno di una mirabolante vendetta nei confronti di tutta la stampa del settore che in questa categoria lo ha attaccato a tutto spiano a trecentosessanta gradi.

Stabilito che alla fine si conteranno i giri della penultima manche e le irregolarita’ e anomalie delle tempistiche su ogni giro si parte per l’ultima manche con mentalmente i due leader alla pari ma sul tabellone con Paolo un giro avanti a Massimo; ma entrambi sanno che non e’ vero e si accingono a scendere in pista come in un fumoso duello da far west; solo le 22,30 ma qui’ al Campidoglio Racing Slot Club c’e’ un clima di mezzogiorno di fuoco. Pronti e via e subito i due mostri sacri di giornata partono lancia in resta; Massimo fissa quasi constantemente il cronometro sotto i 13 alla ricerca di un sorpasso fino a quel momento difficilissimo, Paolo da par suo risponde da campione impressionate; gli sta’ alla pari in rossa. Anche se questo logora il nostro Massimo non vacilla, realizza il record atipico di 10 giri consecutivi sotto o 13 riavvicinandolo in un’altra occasione in cui ne piazza ben 8 e in un'altra in cui arriva a 6. Veramente uno spettacolo di guida tecnica con linee perfette e aderenza impressionante in curva con uscite al limite della velocita’ consentita dall’aeordinamica naturale. Sull’altra corsia Paolo lotta con grande maestria e tiene il passo dell’avversario. Clamoroso si giochera’ tutto nell’ultimo giro e a i settori, nessuno dei due molla il pezzo. I dirigenti Stanley Slot sono impauriti; una vittoria di Paolino rovinerebbe le loro tasche e la sala stampa calerebbe in un gelo impressionate. Sulle tribune la folla segue tutto in piedi. Dietro Pedulla con 31 giri si aggiudica il podio di gionata e Renzi Riccardo con lo stesso numero di giri regola Santini per la quarta posizone che a sua volta ne porta a casa 30. Dietro si scoordina in arancione Max con 28 chiudendo al passo di un buon Michele che riesce ad evitare il record negativo personale e saluta con soddisfazione il rientro alle gare. In testa la volata finale e’ imbarazzante, pur con il punto interrogativo dell’analisi della precedente manche non basta la grande gara di paolo che, almeno senza la rivisitazione della quinta gara, chiude con 32 giri come Massimo ma indietro come settori: 15 lui, 74 Massimo.

Si va all’analisi tecnica del computer ed alla fine l’esito e’ quello ipotizzato: Massimo chiude primo e Paolo seocndo.

La Stanley Slot e’ salva ed e’ bello vedere il Direttore generale della Sala Stampa andare a cercare sul palco Paolo ed abbracciarlo fragorosamente complimentandosi con lui per la gran gara svolta. Un campione, Paolo, per un campionissimo della pista: Massimo Calabrese che mette altri 30 punti in classifica generale.

A presto, signori, per la cronaca di venerdi 24 gennaio in cui si e’ svolta la terza gara di categoria e a domani lunedi 27 per la quarta gara di campionato.

Classifica di giornata :



Classifica di corsia :



Time Laps :



Classifica generale :




EDIT By ViceAdmin: Inserisco post di "Il Santo"

... in leggero ritardo, questa è la classifica della seconda gara ...











 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 28/01/2020 : 22:03:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
TERZA GARA GT3 2020

Gara d’Elite per questa terza prova del campionato GT2 Campidoglio Racing Slot Club 2019. Come da regolamento tecnico del circolo per questa categoria che e’ la piu’ tecnica del panorama slottistico la gara dispari del campionato e’ di diritto solo pe ri 5 primi della classifica generale.

Non e’ una scrematura discriminante ma avvalorante delle necessarie caratteristiche tecniche che devono dimostrare i driver. Questo aumenta l’agonismo e la rivalita’ sportiva dei contendenti che lottano sagacemente nelle prove libere e lavorano duramente nei box alla ricerca del miglior setting possibile al fine di guadagnare importanti posizioni in classifica per entrare in questa sorta di Tournament Master inventato dal sagace Maurizio Santini.

Al fine di avvalorare questo spessore tecnico del circolo slottistico appiese segnaliamo l’OPEN DAY istituito dalla direzione del Club per le domeniche di febbraio a partire da domenica 9 febbraio per 4 domeniche mattina consecutive in cui il club sara’ a disposizione di giovani ambiziosi piloti, adulti neofiti per provare l’ebbrezza della velocita’ partecipando a dei Master illustrativi di guida, di setting auto, di illustrazioni tecniche delle varie possibili categorie in cui cimentarsi.

Ritornando alla gara di oggi, venerdi 24 gennaio 2020 ricordiamo la List Starting formata dal motorino Massimo Calabrese leader della classifica generale, l’irriducibile Riccardo Pedulla, lo Junior Driver Paolo Renzi l’Incosciente, il Santo Maurizio Santini e il Chief Team Renzi il britannico Riccardo. Fuori dalla lista dei partenti Max Argentino, clamorosa esclusione di uno dei maggiori piloti appiesi ma fuori dall’Elite dei 5 di questa preziosa categoria, e Michele Caggiano, appena rientrato alle fare dopo la lunga convalescenza post-operatoria che comunque non ha le qualita’ tecniche per poter ambire a tale crema slottistica.

In questa che e’ una Special Night si adotta il regolamento Run and Drive, dove i piloti sono chiamati alla performance doppia : guida in pista ad evitare i cordoli e i pericoli dell’asfalto e velocita’ e precisione nel recupero dell’eventuale perdita di posizione ottimale di guida.

Questo cambia completamente la tecnica di guida; maggior prudenza e meno velocita’ di punta. A tutto vantaggio dei ‘’classici’’ della pista. Nella prima manche si mette in grande evidenza Pedulla che si mette al comando con il ritrovato Paolo Renzi ormai nel permanentemente nel lotto dei possibili vincenti della GT3. I loro 32 giri hanno la meglio sui 31 di Calabrese. Perfettamente in linea ed accodati al gruppo con bava famelica alla bocca Riccardo Renzi e Maurizio Santini a 30. Nessuno in arancione e nessuno, come volevasi dimostrare, sotto i 13 con Casco Rosso a Pablito con 13,063 per un’inezia su Massimo.

La seconda manche, con la lotteria dell’arancione che ha inizio a far da selezione. Il primo e’ Maurizio e ne paga le conseguenze chiudendo la manche in coda con 28 giri ma comunque ad un solo giro dal suo acerrimo rivale Pedulla. In testa il duo Paolo, Massimo subisce l’attacco di uno scatenato Riccardo Renzi che li tiene in scacco a 31 giri per tutti e tre. Solo la grande classe automobilistica di Massimo Calabrese gli consente di scendere sotto i 13 con 12,938 e relativo Casco Rosso.

Ecco che la roulette russa dell’arancione entra nel gruppo di testa ed il primo a cimentarcisi e’ il giovane Junior Pablito autentica mascotte del club; la spensieratezza dell’eta’ e l’eclettismo atletico del giovane Renzi gli permettono di fare una gara stupenda portando a casa 31 giri affiancato dall’altro, ormai, grande pilota del club, Papa’ Renzi e ad una sola distanza dal Master Driver Calabrese che ne segna 32. In evidenza il Santo che uscito dall’arancione passa in rossa e torna a 30 tondi giri. Qui’ le asperita’ e gli ostacoli della tecnica Run and Drive si abbatte su Pedulla che in bianca e’ costretto, da una attardante perdita di aderenza nel momento cruciale della manche, a realizzare solo 29 giri in bianca. La difficolta’ di un solo momento e’ costata cara a Pedulla che comunque nel resto della manche realizza un ottimo 13,354 secondo solo a Mister Casco Rosso Massimo Calabrese in blu con 13,010.

Nella quarta manche, che avvicina alla fine della serata i piloti si studiano marcandosi vicendevolemnte tanto e’ vero che arrivano allineati sul traguardo di manche Paolo, Massimo e Pedulla con 31 giri eMaurizio con 30. Clamorosamente anche qui’ la veloce bianca tradisce il pilota di turno, anche Riccardo Renzi come il suo omonimo Riccardo Pedulla paga pegno ed e’ costretto a segnare solo 29 giri riaprendo la strada al sorpasso da parte di Maurizio Santini. Qui’ il crono parla a favore di Pablito con 13,192 rispetto al 13,226 di Pedulla.
La classifica recita: Paolino e Massimo 125 e tutti e due gia’ ‘’aranciati’’, i Cuor di Riccardi, Pedulla e Renzi, 121 e Santini a chiudere a 118. Lotta per la vittoria apertissima tra i due nuovi rivali della GT3, podio ambito a mozzichi tra i due Riccardi della serata con Maurizio in grande difficolta’ in ultima posizione e matematicamente in ambasce; non crediamo che stavolta la sua proverbiale doppietta di fine gara lo possa salvare.

La quinta manche sara’ una lotta serrata con Massimo che un rossa e’ costretto a giocare in difesa rispetto alla verde di Pablito e con Pedulla costretto a subire l’attacco di Renzi Senior correndo lui in arancione e il Chief Team Renzi in blu sicuramente piu’ gestibile. Ma nel bel mezzo della gara un’imprevisto ed improvviso ostacolo sulla pista non governabile dai Commissari di pista coinvolgono Massimo Calabrese in un incidente che lo costringe ad una sosta ai box impreparati all’evento dandogli cosi’ un ritardo di 6 giri su un lanciato Paolo che imperterrito arriva al traguardo con 32 giri senza che Massimo riesca minimamente a recuperare lo svantaggio accumulato. Nell’altra lotta del podio l’altro Renzi, Riccardo, non riesce ad approfittare dell’arancio del suo diretto rivale Pedulla restando anche lui ingarbugliato nel traffico creato dal suddetto incidente; 29 giri in arancione per Pedulla e solo 27 per Renzi Senior. In tutto questo la maestria di Santini gli evita di restare imbottigliato nel momento decisivo della gara e porta a casa 29 giri che gli rimettono nel mirino la vettura di Riccardo Renzi. Qui’ il crono premia Paolo con 12,840 a cui tenta, nell’inutile rincorsa nel tentativo sfumato di rimonta, di Massimo Calabrese che e’ sceso a 13,171 per il secondo tempo di manche.

Nell’intervallo prima della ripresa dell’ultima fase di gara il giovane Pablito si raccomanda con il box al fine di organizzare l’andamento di questa ultima fase per evitare rotture meccaniche ed elettroniche impreviste e limitarsi solo di portare al traguardo la macchina ed aggiudicarsi meritatamente la vittoria di serata. D’altro canto Massimo Calabrese punta solo ad aggiudicarsi il secondo posto in ottica titolo mondiale 2020 GT3 per non comprometterne la sua posizione predominante. Dietro Riccardo Renzi si accorge che l’inconveniente della quinta manche gli costa l’ultimo posto dovendosi cimentare in arancione ed infatti cosi’ e’ perche’ i suoi 29 giri non lo difendono dal solito The Last Hurra’ di Maurizio Santini che nelle sue manche preferite da’ il meglio di se’ e con 31 lo scavalca in classifica dove Pedulla lo tallona con altrettanti 31 giri piazzandosi meritatamente sul podio. Intesta nulla puo’ Massimo Calabrese che , probabilmente, anche senza l’inconveniente della precedente manche avrebbe, stasera, perso; infatti Paolo compie 33 giri rischiando al massimo e realizzando il record di giri della serata, il Casco Rosso di manche, 12,783 che e’ anche il Casco Rosso della serata e il Casco d’Oro, con 4 caschi a 2 contro Calabrese. Ottimo anche il 12,,822 di Calabrese.

Splendida serata e grande divertimento con il successo che incorona Pablito asso anche nella GT3, con Calabrese che oltre ad essere un ottimo pilota e collaudatore si dimostra un implacabile professore di matematica contando ogni secondo di vantaggio per difendersi da un arrembante Pedulla. Come al solito anche stasera, quando sembrava fuori dai giochi, le ultime manche hanno messo sul tavolo dei vincitori Santini che ha avuto la meglio su un sempre piu’ gagliardo Renzi Riccardo.

Quanto prima il resoconto della quarta gara di categoria svoltasi ieri sera.

Classifica di serata :



Classifica per corsie :



Time Laps :



Classifica generale :









 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

irriducibili

Tuttoslottista Legend



Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 30/01/2020 : 21:27:17  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di irriducibili Aggiungi irriducibili alla lista amici  Rispondi Quotando












Ecco le immagini di altre protagoniste








  Firma di irriducibili 
Riki

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: roma  ~  Messaggi: 1037  ~  Membro dal: 26/11/2007  ~  Ultima visita: 27/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

UDoKuoio

Amministratore




Utente Valutato
Voti: 16



Inserito il - 02/02/2020 : 19:01:15  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di UDoKuoio Aggiungi UDoKuoio alla lista amici  Rispondi Quotando
ViceAdmin Mode ON
A richiesta, spostata classifica 2^ GT3 in fondo al topic della cronaca.
Gia' che c'ero, spostata l'ultima foto qui sopra insieme alle altre.
ViceAdmin Mode OFF








  Firma di UDoKuoio 
Gigi "UDoKuoio" Fierro - Il Signore delle Manette -
http://www.bresciacorseslot.it

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Brescia  ~  Messaggi: 3579  ~  Membro dal: 02/06/2006  ~  Ultima visita: Oggi Torna all'inizio della Pagina

il Santo

Tuttoslottista Maestro




Utente Valutato
Voti: 35



Inserito il - 03/02/2020 : 10:39:11  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di il Santo Aggiungi il Santo alla lista amici  Rispondi Quotando
... grazie Udo!!!!! ...









  Firma di il Santo 
il Santo

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 5387  ~  Membro dal: 11/03/2010  ~  Ultima visita: 24/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

il Santo

Tuttoslottista Maestro




Utente Valutato
Voti: 35



Inserito il - 03/02/2020 : 12:22:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di il Santo Aggiungi il Santo alla lista amici  Rispondi Quotando
... e questa è la classifica ufficiale della terza gara ...











  Firma di il Santo 
il Santo

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 5387  ~  Membro dal: 11/03/2010  ~  Ultima visita: 24/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 05/02/2020 : 08:56:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
QUARTO GRAN PREMIO GT3 2020

Grande spettacolo per questa quarta gara di Campionato 2020 della Categoria GT3 al Campidoglio Racing Slot Club.

Lotta al vertice per gli immancabili pretendenti al titolo: Massimo Calabrese alla guida della sua Mercedes AMG GT3 in versione Test Car Yellow, le caratteristiche della vettura sono ben conosciute dagli appassionati del settore ma la configurazione personalizzata del grande collaudatore che la gestisce la rendono quasi imprendibile. Infatti solo l’audace e trasgressivo guidatore volante Paolo Renzi, coadiuvato dal suo staff tecnico capitanato dallo scrupoloso ingegnere di pista Riccardo Renzi, riesce a stargli al passo con la sua originale Corvette C6R Motul Bosch ‘’livreata’’ a soggetto da uno dei disegnatori storici del Campidoglio Racing Slot Club, Maurizio Santini che l’ha personalizzata in un’apposita livrea da corsa ad hoc per il giovane pilota frascatano contrassegnandola con l’affascinante numero 4 che negli anni settanta e’ stato spesso sulla carrozzeria della Tyrrell F1. Anche qui’ con lo studio a tavolino e grazie all’alta tecnologia di bordo a disposizione del Team Renzi in dotazione di un sofisticato software di telemetria riescono a dare grande battaglia al motorino Calabrese che e’ sempre chiamato a dare il meglio di se’ in ogni gara e lui, dall’alto della sua classe e della sua umilta’, puntualmente risponde presente.

Dietro di loro grande bagarre per il podio dove si cimentano: Maurizio Santini alla guida di un cimelio dell’automobilismo mondiale, un’accattivante Dodge Viper SRT GTS-R Dodge in livrea Presentation Day uscita sul mercato nel 2012 per partecipare alla 24 Ore di Le Mans e alle American Le Mans Series nel 2013. Colore bianco che tanto piace al Santo in alternativa opzionale a quello che e’ il suo colore principe: il tanto amato rosso Ferrari. Lottera’ con il suo nemico amatissimo Riccardo Pedulla forse il pilota piu’ glaciale e controllato nella scelta delle giuste traiettorie di pista al fine di razionalizzare al massimo il rendimento sul giro ed arrivare a fine gara ad aver sempre ottenuto il massimo del risultato raggiungibile in proporzione all’andamento generale della serata: condizioni climatiche, della pista, della macchina e dei box. L’Irridicubile guida un’Aston Martin Fina Dunlop numero 7 uscita dalla sua personale officina di carrozzeria sapientemente modellata a sua arte e gusto adottando i colori tradizionali della rivale B.M.W., bianco-rosso-blu, che gli danno il giusto carattere aggressivo ed accattivante alla vista. Insieme a loro in questa personale lotta per il podio Max Argentino che sfoggia una B.M.W. Z4 GT3 Gulf Limited Edition ufficiale nella versione inverted colors, tutta arancione e fascia centrale azzurra-blu. Anche qui’ la versione meccanica con cui e’ nata e’ stata personalizzata da quest’altro mago dell’elettronica che ha studiato una versione personalizzata rispetto al suo originale stile di guida che creano un binomio, auto-pilota, che da’ sempre del filo da torcere nelle serate di grazia. Ultimo nell’analisi tecnica, ma validissimo in pista, il direttore generale del Team Renzi Riccardo Renzi Senior con la sua #097 Blancpain Aston Martin GT3 Endurance Series 2013. Naturalmente tutti gli sforzi del Team sono sul pilota Top della squadra e il nostro biondo britannico pilota e’ costretto ad arrangiarsi con quello che resta nei box e dobbiamo dire con risultati strepitosi. Ricordiamo a tutti i competenti lettori quanto sia difficile gestire all’interno di una squadra due macchine competitive specialmente in un’epoca come quella attuale di grave crisi economica congiunturale globale.

Infine chiudono il lotto dei partecipanti Michele Caggiano, solo alla sua seconda gara ufficiale dopo la delicata operazione a cui si e’ sottoposto, con la sua #027 Playboy Corvette C6R ADAC GT Master creata nel 2011 per partecipare al caratteristico campionato tedesco ADAC GT Master. Il pilota nerazzurro paga la sua scarsa dimestichezza di settaggio che cerca di compensare con abnegazione al momento della guida dove deve ancora recuperare il ‘’metro’’ della pista che lottera’ per l’ultimo posto con il rientro tanto apprezzato alle gare di una guida storica dello slot romano, Mauro Blasi, che ha accettato con entusiasmo l’invito dell’organizzazione prestandosi alla guida di una non ufficiale #003 Compuware Corvette C6R guidata alle 12h di Sebring nel 2010 da Johnny O'Connell, Jan Magnussen, Antonio Garcia in cui colse il quindicesimo posto nella classifica finale.

Di tutta l’analisi tecnica dei mezzi a disposizione dei piloti appiesi parleremo in altra parte del giornale dove creeremo un’attenta analisi tecnica delle varie slot utilizzate con un originale parallelo illustrativo delle corrispettive reali vetture.

La gara parte con l’acceleratore schiacciato in cui Pablito e Massimo duellano alla pari studiandosi continuamente senza permettere all’avversari di staccare il rivale e approfittando di questa stretta marcatura si esalta Riccardo Pedulla che sfrutta al meglio la corsia bianca; resta anche lui sotto i 13 ma sotto il 12,789 di Calabrese e l’impressionante 12,752 a freddo in verde di Paolino. Non da meno il 32 di Renzi Senior e il 31 di Argentino. Ad inseguire nella rognosa corsia blu Santini con 30 tallonato da un subito valido Blasi che mette in pista il suo talento non mai sopito e subito ritrovato. A chiudere Michele in bianca che mette dentro 28 incoraggianti giri e, piuttosto, un 13,919 che per lui e’ un gran risultato.

Seconda manche a riflettere l’andamento della serata con i due big che copia ed incolla mettono dentro un altro 33 per due a cui cerca di rispondere magistralmente Pedulla che pero’ scende a 32 con Max Argentino qui’ sugli scudi che si incolla all’Irriducibile senza abbandonarlo mai fino al traguardo. 12,755 per Massimo e nuovo Casco Rosso di manche per Paolino con un ancor meglio 12,720 in gialla. Sempre sugli scudi Renzi Riccardo che mette dentro preziosi 31 giri. Dietro di loro staccati, per l’ostacolo della corsia arancione, Santini e Blasi che instaurano un duello personale a 29 giri e sempre in tono costante un buon Michele a solo un giro di distacco a 28 e in grado di migliorare il suo Time lap con 13,876 in blu. Questa seconda manche ha segnato un record probabilmente non piu’ migliorabile. Paolo riesce, tranne il primo giro, a condurre tutta la gara constantemente sotto i 13; quindi record assoluto di 32 giri consecutivi sotto i 13 in GT3 per Paolo Renzi. Neanche Massimo riesce a reggergli il passo, ne fa’ anche lui 32 giri sotto i 13 ma non consecutivi; piu’ o meno a tre quarti di gara ne perde uno nella consecutivita’ dei conteggi.

La terza manche vede calare un attimo il rendimento delle vetture con i piloti che dosano le forze per risparmiare pneumatici e componentistica meccanica delle vetture al fine della lotta prevista nella bagarre finale. Resta invariato il rendimento dei piloti con Massimo e Paolo a condurre nel duello infinito di giornata con 32 giri che li rende una fotocopia l’uno dell’altro pur con stili di guida completamente opposti: aggressivo e driftato di Paolino, veloce e coordinato Massimo. L’unico ad invertire la rotta di marcia e Pedulla costretto dalla micidiale arancione a cedere il passo con 30 giri ai piu’ veloci Renzi Senior, Max e Maurizio che lo precedono con 31 giri. Dopo un gran bell’inizio Mauro Blasi paga il ritorno alle gare dopo lunghissima assenza e porta a casa 29 giri tallonato da Michele che mostra una buona costanza di guida con un ennesimo 28 avvalorato dal fatto che e’ stato conseguito nella difficile arancione. In questa manche il crono premia Calabrese che con 12,803 strappa il Casco Rosso a paolino che lo ferma a 12,828.

La quarta manche mette in mostra un’incoscienza e un’audacia di guida che solo la giovane eta’ spericolata di Paolino possono mettere in pista e rischiando in ogni istante l’uscita di pista prende un prezioso giro di vantaggio su Calabrese: 32 a 31 ed immediatamente nei tabelloni della Stanleyslot varia la quotazione del vincitore del Gran Premio; improvvisamente Paolo scende a 0,80 come vincitore e Massimo a 7,75. Un plebiscito per Paolino vincente Gran Premio. Paolo ha colto al volo l’occasione data dal jolly ‘’arancio’’ sulla ruota di Massimo. Nuovamente grande Pedulla che in un duello appassionato con il suo acerrimo rivale Santo approfittano per sfruttare vicendevolmente le rispettive scie sommando entrambi 31 giri. Dietro un veloce e costante trenino da 30 giri per Renzi Riccardo, Max Argentino e Mauro Blasi con il primo splendido protagonista perche’ penalizzato dalla corsia arancione. Michele, che di solito a metaì gara paga fisicamente, resta standard con il suo 28, e considerando il suo recente rientro alle gare e’ soddisfacente. I tempi premiano Paolino con 12,801 inseguito da Maurizio Santini che verde e’ l’unico altro pilota sotto i 13 con 12,963.

Siamo al momento cruciale della gara e Paolo comanda con 130 su Massimo a 129; per il podio Pedulla ha un interessante 126 rispetto a Renzi Riccardo e Max Argentino che lo seguono a 124. Seguono Maurizio Santini a 121 e Blasi a 118. Ultimo Michele Caggiano con 112.

La quinta manche e’ caratterizzata dal record di giocate sui tabelloni della Stanleyslot; Paolo in arancione e’ il jollly da giocarsi: i suoi 32 giri, che gli darebbero la conferma della testa della gara, vengono pagati ad un accattivante 6,58. Si giocano 100 verdoni e se ne portano a casa 758 con un guadagno netto di 658. Un invito per gli incalliti scommettitori di Capannelle che portano il pilotino di casa Renzi a salire sulla sua vettura tra il boato della folla che vede finalmente Calabrese soccombere nella sfida diretta. Massimo a sua volta va in rossa che non e’ certamente un fulmine di guerra. Il duello e’ un film al fulmicotone; sara’ difficle per il regista televisivo seguire la gara ma ci si prova. Parte il duello e subito Pablito si mette a cercare la giusta coordinazione tra il suo carattere esuberante, il suo ardore agonistico che deve pero’ lottare con il l’anima ribelle che ribolle nelle sue vene mentre a centro pista c’e’ la glacialita’ e la saldezza morale di un esempio della guida slottistica Iceman Massimo che non curante delle difficolta’ affrontate in quarta manche in arancione si complimenta con il giovane pilota avversarsio dispensandogli incoraggianti consigli; uno spettacolo di fair play alla vista di tutti i canali televisivi delle presenti TV mondiali. Paolo dopo un inizio difficile inizia a limare il crono ai limiti dell’Under 13 in arancio che e’ opera mirabolante questo pero’ mentre da un lato lo illudi di poter tentare l’impossibile, superare i 31 giri arrivando ai fatidici 32, dall’latro gli fa’ pagare aderenza costante in pista chiudendo a 31 nella delusione degli scommettitori e nella gioia dei proprietari Stanleyslot che incassano tutte le scommesse senza pagare nulla ai botteghini. Massimo non scende sotto i 13 puntando non tanto alla performance singola ma a riagganciare in classifica l’attuale leader riuscendoci con 32 importanti giri. Strepitoso Pedulla che con 32 vince la quinta sessione e si porta a casa un meritato Casco Rosso con 12,783 unico a scendere sotto i 13 nella fase cruciale della gara. Santini e Blasi a 30 e Max in arancio riesce a malapena e reggere l’urto di un buon Michele chiudendo entrambi a 28.

Siamo al clou di quella che e’ stata la piu’ bella gara degli ultimi anni al Campidoglio Racing Slot Club; interessante il duello in testa. La Stanleyslot invita gli scommettitori con un azzardante ‘’SORPASSO CALABRESE-RENZI JUNIOR’’ entro 3 giri dalla fine; chi gioca vince se Massimo sorpassa il piloti frascatano prima del terzo giro finale, perde se il sorpasso o non riesce o riesce negli ultimi due giri. Bene, l’organizzazione impietosa del totalizzatore di Capannelle trova ancora clienti ma per l’ennesima volta vince la casa e perdono gli ospiti a cui pero’ la casa di scommesse piu’ famosa al mondo nello slot mondiale regala un bonus scommesse gratuito per il prossimo Gran Premio. In una manche strepitosa dove i piloti di vertice, Massimo e Paolo, portano a casa 33 giri il sorpasso si materializza a circa sette giri dalla fine con il pubblico che gioisce all’idea dell’incasso iperbolico ma la suspence della serata e la maestria di Calabrese realizzano il sorpasso a due giri e mezzo dalla fine lasciando un sudore freddo sulla fronte della direzione scommesse e una deludente bava alla bocca dei tifosi sugli spalti. Paolo negli ultimi due giri rischia l’impossibile in un tentativo estremo di ripresa del comando ma i settori sono implacabili: 27 Paolo e 38 Massimo; 2 metri e 30 centimetri per il re della GT3 Massimo Calabrese. Altra grande manche di un superbo Pedulla a 32 giri e a podio matematico. 31 per Max e Santini specialista delle last manches, 30 Renzi Senior e 29 Mauro e Michele che chiude migliorando la sua performance rispetto alla gara precedente.

Signori, sono esausto, uno spettacolo strepitoso che ho cercato di riportare piu’ fedelmente possibile alla vostra mente.

Un abbraccio e a presto per la quinta gara di categoria gia’ svolta lunedi scorso.

Classifica di giornata :



Classifica di corsia :



Time laps :



Classifica generale :









 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

il Santo

Tuttoslottista Maestro




Utente Valutato
Voti: 35



Inserito il - 05/02/2020 : 11:27:02  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di il Santo Aggiungi il Santo alla lista amici  Rispondi Quotando
... Maicol sei un mito del giornalismo!!!!! ...










  Firma di il Santo 
il Santo

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 5387  ~  Membro dal: 11/03/2010  ~  Ultima visita: 24/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

il Santo

Tuttoslottista Maestro




Utente Valutato
Voti: 35



Inserito il - 06/02/2020 : 18:46:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di il Santo Aggiungi il Santo alla lista amici  Rispondi Quotando
... ecco la classifica ufficiale ...











  Firma di il Santo 
il Santo

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 5387  ~  Membro dal: 11/03/2010  ~  Ultima visita: 24/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 07/02/2020 : 07:03:17  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
Amici del club e appassionati lettori, nella sezione Forum spazio Auto c'e' una bellissima relazione che andra' ad illustrare le vetture schierate al Campidoglio Racing Slot Club durante il campionato GT23 2020. A presto. Buona giornata a tutti.







 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 08/02/2020 : 11:17:16  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
QUINTO GRAN PREMIO GT3

Parterre pieno per il V Gran Premio GT3 2020 al circuito romano appiese.
Si sceglie la versione Car & Run; una sorta di Regular race dove l’abilita’ a non uscire supera le abilita’ di velocita’ e rischio di alcuni piloti. Nessun raccoglitore ai bordi della pista e Self Recupery’s Drivers Solitary. Ognuno pianga il suo mal.

Chi esce paga grande dazio: da due a quattro giri a seconda della propria preparazione atletica.

In arancione esordisce Michele Caggiano, il meno veloce del lotto dei partenti ma almeno cosi’ poi avra’ vita regolare durante la serata. Nella ambita Initial Race bianca va’ il piu’ regolare dei piloti del Club, il recordman delle non uscite; esce solo quando chiude il club ma in pista non tradisce mai le giuste linee di percorso: Irriducibile Riccardo Pedulla. Nel resto delle corsie gli altri piloti della serata: Motorino Massimo Calabrese, British School Riccardo Renzi, il Santo Maurizio Santini e il Cabeza Crazy Junior Paolo Renzi. In una gara regolare per tutti solo Michele paga dazio in uscita corsia ed infatti chiude la prima manche in ultima posizione con soli 26 giri; l’uscita gli costa fatidici 2 giri di ritardo. Il risultato atteso non tradito e’ il primo posto di Pedulla con 32 seguito a ruota, 31 giri, dai due indiscussi leader di categoria Paolino e Massimo. Immediatamente dietro Il Santo e Riccardo Renzi a 30 giri. 12,912 Calabrese e 12,979 Paolino gli unici sotto 13.

Nella seconda manche delude ancora Michele con l’immancabile uscita che gli nega ulteriori 2 giri chiudendo con un deludente 27 giri in rossa che non e’ splendida corsia ma sicuramente deve dare di piu’. Santini sale in arancione e per evitare uscite disastrose raccoglie solo 29 giri uguagliato da un ugualmente, forse, troppo prudente Renzi Senior. In testa e’ sempre battaglia tra il trio di serata Pedulla, 31 giri, e Massimo e Paolo 32 a giocarsi la vittoria di serata. Qui’ ancora Casco Rosso di manche per Massimo con 12,776 in bianca seguito da Paolino con 12,841 e da segnalare un portentoso 13,065 di Renzi Riccardo in verde a dimostrazione di una crescita agonistica meritevole di lode.

Arriviamo a meta’ gara e succede l’imponderabile: l’Irriducibile viaggia in arancione e quando tutti si aspettano il record di corsia lui tradisce le attese, esce di pista e nel recupero mostra la sua corta preparazione atletica e perde circa 3 giri che lo allontanano forse definitivamente dalla lotta al primo posto perche’ nel frattempo i due leoni del Campionato, Massimo e Paolo macinano altri 33 (strepitoso il leader di categoria in questa serata senza raccoglitori. Rischia ma rende fluttuante e spaziale la sua resa in pista come viaggiasse su nuvole d’oro: un razzo intergalattico. Stupendo Massimo, grazie per lo spettacolo) e 32 giri rispettivamente. Regolarissimi Riccardo Renzi 31 e Maurizio Santini 30. A chiudere sempre con grandi difficolta’ di tenuta di strada non tanto per un assetto non emblematico della sua vettura ma quanto per errori clamorosi di guida: troppo distratto il pilota nerazzurro Michele che segna ancora solo 26 giri. Imbattibile sul tempo stasera Massimo che segna 12,777 in blu rispetto all’immancabile Paolo con 12,910 in bianca.

Momento importante della gara: Massimo in arancione in attesa che nella manche successiva ci vada il rivale diretto Paolo. Ma come suo solito Calabrese si distingue per regolarita’ e con 30 giri ne perde solo uno perche’ Paolo arriva in parata con Pedulla e Santini a 31 giri. Finalmente Michele ritrova il giusto coordinamento e segna un bel 30 in gialla sopravanzando Riccardo Renzi che non sfrutta la veloce bianca segnando pericolose uscite di pista che lo costringono a segnare solo 27 giri. Qui’ solo Paolo sotto 13 con 12,861 in blu. Nuovamente eccellente il 13,117 di Renzi Senior; un successo la quarta manche per il Team Renzi.

Arrivati al Santini’s Time, le ultime due manche la classifica parziale recita: Paolo e Massimo 126 , Pedulla 121 , Santini 120 , Renzi Riccardo 117 , Michele 109. Si lotta in due per la vittoria ed in 3 per il podio. Ultimo posto matematico per Michele.

Ora si inverte la Starting Position di manche: Paolo in arancione e Massimo a gongolare ma il Renzi Junior mette in pista il suo talento bizzarro e il suo soprannome: come un Crazy Horse aggredisce i cordoli della pista, striscia lì’asfalto sui rettilinei e tiene lo stesso passo di Massimo arrivando alla fine con 31 giri che rimanda l’esito finale all’ultima manche in un derby colorato di verde per Massimo e rosso per Paolo (Pablito dovra’ tirare fuori dai guanti un nuovo Crazy Show per avere la meglio del Favorite Color Massimo Calabrese). Questa manche e’ di appannaggio di Pedulla con 32 giri a segnale evidente di bava da podio vincente nel derby maledetto con Santini che pur spingendo in quella che e’ la sua specialita’, il The Last Race, arriva dietro con 31 giri. Nuovamente incoraggiante Michele che con una rapida uscita segna 28 avendo la meglio su un calante Riccardo Renzi 26 in blu. Tutti sopra i 13 e Casco Rosso 13,053 per Massimo con Pedulla a 13,055 e Renzi Senior 13,104.

Nell’ultima manche si ripete il duello stellare tra i due leader ma la piu’ scorrevole verde e la maggior sagacia tattica di Calabrese hanno la meglio su uno splendido Paolino : 33 a 32 per il primo che in una cetoria Car & Run e’ micidiale come resa agonistica. Dietro di loro nulla puo’ Santini per scalzare Pedulla che non esce piu’ di pista e con 31 pari si aggiudica il podio perso per un nonnulla dal Santo. Dietro Riccardo Renzi mostra la corda in una serata atleticamente difficle per lui con un esperimento di aerodinamica fallito miseramente : forchetta libera; a lungo andare la serata e’ stata deleteria. La vettura da meta’ gara ha perso assetto aerodinamico e ha subito l’attacco di Caggiano che con 28 in blu chiude ultimo ma molto vicino al rivale diretto a buon incoraggiamento in questa cjhe e’ stata la sua prima categoria al rientro alle gare.

Ragazzi; vince Massimo ma Paolo lo chiama sempre alla massima attenzione e stasera l’unica uscita e’ costata probabilmente la vittoria a Pedulla. Per il resto un plauso strepitoso ai piloti comprimari che rendono le serata al CampidogLio Racing Slot Club calde, accattivanti e agonistiche: amici, pochi non e’ tristezza e’ amore incondizionato ed affetto irraggiungibile tra i partecipanti a queste splendide serata.

Un abbraccio a tutti, amici e nemici, lettori e spioni, amanti e traditori, sereni e nuvolosi. Insomma il tempo e’ denaro e qui’ di tempo non ce ne’, pensa poi i soldi ma l’amore non ha prezzo ed allor anoi lo doniamo a chiunque ci accompagni nelle nostre splendide serata di corsa.

Alla prossima gara di Campionato GT3.

Roma, otto febbraio duemilaeventi, Campidoglio Racing Slot Club.

Firmato: Michele Caggiano.

Classifica di giornata :



Classifica di Corsia :



Classifica generale :









 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

irriducibili

Tuttoslottista Legend



Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 08/02/2020 : 13:59:17  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di irriducibili Aggiungi irriducibili alla lista amici  Rispondi Quotando
A MICHELE che dici devo fare preparazione atletica per qualche tipo dj gara?,per me invece e una sfida a non commettere errori e se lo commetto pago







  Firma di irriducibili 
Riki

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: roma  ~  Messaggi: 1037  ~  Membro dal: 26/11/2007  ~  Ultima visita: 27/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 09/02/2020 : 07:16:05  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
Peccato, stavolta meritavi la vittoria.

Alla prox amicone.








 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

il Santo

Tuttoslottista Maestro




Utente Valutato
Voti: 35



Inserito il - 10/02/2020 : 13:07:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di il Santo Aggiungi il Santo alla lista amici  Rispondi Quotando
... due piccioni con una fava, palestra e Slot Club!!!!! ...










  Firma di il Santo 
il Santo

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 5387  ~  Membro dal: 11/03/2010  ~  Ultima visita: 24/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 11/02/2020 : 15:27:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
FAVE









 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina

Maicol

Tuttoslottista GT


Utente Valutato
Voti: 7



Inserito il - 11/02/2020 : 15:30:36  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Maicol Aggiungi Maicol alla lista amici  Rispondi Quotando
Piccioni :









 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 752  ~  Membro dal: 11/09/2012  ~  Ultima visita: 25/03/2020 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
      Bookmark this Topic 
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,8 secondi.

 

 

Questo sito utilizza solo cookie TECNICI e pertanto non effettuano alcuna tracciatura dell'utente.
I cookie TECNICI, sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall'utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.
Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di inserimento post o login, per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito della sessione, risultano indispensabili.

Visualizza l'informativa

 

 

Search Engine Optimization